But I Was a Girl - The story of Frida Belinfante

But I Was a Girl - The story of Frida Belinfante
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
Varie

Cast

But I Was a Girl - The story of Frida Belinfante

Di padre ebreo e di madre cristiana, Frieda fu la prima donna direttrice d’orchestra in Olanda. Dopo l’occupazione tedesca entrò nella Resistenza antifascista. In questo straordinario documento Frieda Belinfante ci parla dell’impatto dell’Olocausto sulla sua vita e della sua posizione di donna lesbica all’interno della Resistenza olandese.

Condividi

3 commenti

Commenta


Varie

Nel 1994 Klaus Müller intervistò per conto dell’Holocaust Memorial Museum la lesbica olandese Frieda Belinfante, allora novantenne. Di padre ebreo e di madre cristiana, Frieda fu la prima donna direttrice d’orchestra in Olanda. Dopo l’occupazione tedesca entrò nella Resistenza antifascista. Quando il gruppo di cui faceva parte fu scoperto e giustiziato dopo aver compiuto una delle principali azioni della Resistenza olandese – la distruzione di tutti i dati dell’anagrafe nazionale -, Frieda si salvò vestendosi da uomo, nascondendosi ogni notte in un luogo diverso ed infine fuggendo in Svizzera attraverso il Belgio e la Francia.
Emigrata negli Stati Uniti nel 1947, fondò l’Orange County Philarmonic Orchestra.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.