Bullied to Death

Bullied to Death
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
Guarda il trailer Varie

Cast

Bullied to Death

Il film prende spunto dalla vera storia del giovane Jamey, quattordicenne americano suicidatosi nel settembre del 2011 dopo i ripetuti atti di bullismo cui veniva sottoposto, in seguito al suo coming out, a scuola e sul web. Alla storia di Jamey si legano le storie di giovani gay, lesbiche e trans uccisi o indotti al suicidio in diverse parti del mondo. Il 17 maggio 2071 a sessant’anni dalla morte del giovane, durante la giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia, un gruppo di artisti si ritrova unito in una performance commemorativa che attraversa l’arco dell’intera giornata. Dal bel trailer pubblicato rileviamo che il regista Coda prosegue nella commistione di poesia e immaginazione per svelarci l’anima profonda della natura umana troppo spesso oppressa e calpestata.
L’azione del film si svolge durante un’arco di 24 ore, unendo storie vere di adolescenti che in tutto il mondo devono sopportare amare esperienze di bullismo, a partire dalla scuola, dalla famiglia, dal web, soprattutto dopo aver fatto coming out. Il film , anche se è centrato sulla storia del giovane americano James, vittima di una società che si esprime ancora con la violenza, una violenza patologica in certi ambienti retrivi che non riescono a comprendere e nemmeno a conoscere le diversità di genere, il film, dicevamo, ha un’ambientazione indefinita, come a sottolineare che tutto il mondo può essere teatro di queste tragedie. Abilissima la regia nel miscelare armonicamente immagini cinematografiche e rappresentazioni sceniche, tutte capaci di colpire le corde emozionali del pubblico. Il protagonista del film è il giovane Tendal Mann, promettente attore americano di solo sedici anni, nato ad Atlanta, con al suo attivo già diversi lungometraggi e una nutrita serie di cortometraggi di cui è anche autore. Figlio d’arte, sua madre è Sheri Mann Stewart nota attrice nonche famosa Acting and Vocal Coach, che nel film dà voce a uno dei protagonisti.
Il film, una co-produzione Italo-Americana (per l’Italia la Zena Produzioni Cinematografiche – e per gli Stati Uniti l’Atlantis Moon Productions), interpretato in lingua inglese, è stato girato nella città di Cagliari in Sardegna e finanziato dalla Regione Sardegna, dal Comune di Cagliari e dalla Fondazione Sardegna Film Commission. Vanta già una selezione ai prossimi Festival di Berlino e all’Atlanta Film Festival. In Italia verrà distribuito nella primavera 2016.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


trailer: Bullied to Death

Varie

Bullied to Death depicts a 24 hours journey through the true stories of teenagers worldwide that experience severe bullying episodes at school, from their own families and on the web, as a result of their coming out about their sexuality.
The movie is centered on the real life and words of a 14-year-old boy from Buffalo, New York, who committed suicide in 2011 in a careless, inadequate society which is confused, cruel, and unable to solve the increasing violence that deviates towards pathology especially when gender-related matters are at stake.
The movie is without a precise place identification, thus representing all the possible places where these tragedies can happen. Actually, the whole world represents the ideal stage to set the film.
Bullied to Death is an independent Italian-American Feature Film, aimed at developing new communication routes intertwining cinema, photography and performing arts and striking an emotional chord with the audience.
It is a story of solitude and denied redemption. The director adopts atypical narrative schemes while representing an overall universality. He uses different languages and genres, thus creating a sensorial, yet not didactic, movie that can be experienced through our visual senses. Thanks to the universality of the emotions experienced in the events pertaining to the young boy, the director has set the story in an undefined space-time frame, thus working with actors/performers who speak alternately as the voice-over.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.