Black White + Gray

Black White + Gray
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (17 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Black White + Gray

Questo notevole documentario ripercorre la vita del collezionista d’arte Sam Wagstaff, una delle più importanti personalità del mondo dell’arte degli ultimi trent’anni. Il film ci racconta la storia della simbiotica relazione che Wagstaff ebbe con il fotografo Robert Mapplethorpe a New York durante gli esaltanti anni ’70 e ’80. Quando s’incontrarono Mapplethorpe aveva 26 anni, 25 anni più giovane di Wagstaff, e stava abbandonando l’appartamento che aveva condiviso con Patti Smith. La storia di Wagstaff è quella di una personale trasformazione, da conservatore, austero ex studente di Yale a un assiduo frequentatore dei luoghi più rivoluzionari e all’avanguardia di New York. Mapplethorpe e Wagstaff si aiutarono vicendevolmente a scoprire i lati più nascosti e più profondi delle loro personalità. Wagstaff morì di Aids nel 1987 seguito da Mapplethorpe due anni dopo nel 1989. Con loro se ne andava un’intera epoca. Il film ci fa comprendere la potenza espressiva di una formidabile troika composta da questi due uomini e da Patti Smith, sottolineando come l’influenza del loro lavoro collettivo sia ancora ampiamente presente nell’arte contemporanea.

Condividi

Commenta


Varie

Sam Wagstaff e Robert Mapplethorpe sono i protagonisti del film documentario di James Crump, Black White + Gray presentato in anteprima nazionale a Gender Bender. Wagstaff, geniale e innovativo curatore di mostre, di Mapplethorpe fu lo scopritore e valorizzatore, oltre che compagno di vita. Mapplethorpe, dal canto suo, introdusse Wagstaff nel variegato sottomondo newyorkese degli anni ’70 e ’80, contribuendo alla sua trasformazione da bravo ragazzo della borghesia ad habitué dei bassifondi e rivoluzionario sperimentatore nelle arti.
Insieme a loro, Patti Smith fu il terzo vertice di un triangolo che di quel mondo seppe esprimere tutta la rivoluzionaria e scintillante energia. È proprio la poetessa del punk rock a tessere le fila del racconto in Black White + Gray, insieme alle voci e ai ricordi di altri protagonisti di quella formidabile stagione. Sono gli anni che vedono l’esplosione del life clubbing e del punk rock, dello Studio 54 e del CBGB’s, del demimonde gay e SM nella lower Manhattan, degli happenings e della Factory di Wharol. In questo contesto sboccia il talento provocatorio di Mapplethorpe, con le sue fotografie estreme, bollate come oscene dal senatore Jesse Helms, mentre Wagstaff dà corpo alla più straordinaria collezione di fotografie del diciannovesimo e ventesimo secolo.
Wagstaff muore nel 1987 di Aids, seguito nel 1989 da Mapplethorpe: cala così il sipario su un’era che continua ancora oggi a influenzare il mondo dell’arte e della cultura. (Gender Bender)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.