Bionda Fragola

Bionda Fragola
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (4 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Bionda Fragola

La vita di una tranquilla coppia di omosessuali, interpretata dallo stesso regista, Mino Bellei, e Umberto Orsini, è vivacizzata dall’arrivo di un fotomodello. Riuscito ad entrare nel cuore di entrambi, il giovane comincia un rapporto a tre che in poco tempo logora la pazienza e i nervi dei protagonisti. Gelosie e rancori scatenano una competizione estenuante senza risparmio di colpi. Una commedia che scherza e ironizza sui luoghi comuni dell’omosessualità, sostenuta da un buon dialogo ricco di pungenti battute. Uno dei primi film italiani a raccontare una normale vita di coppia omosessuale.

Condividi

Commenta


Varie

Da molto tempo, amici particolari, il rag. Antonio Maturo e il farmacista Domenico Condò vivono d’amore e d’accordo nel medesimo appartamento, “more uxorio”. La maggior parte delle spese grava sul farmacista, visto che il suo esercizio è assai redditizio e che possiede genitori facoltosi; ma la sperequazione non provoca screzi tra i due innamorati che, inoltre, si suddividono con armonia gli impegni di casa. Ciò nonostante, da un po’ di tempo Antonio pensa ad altro e Domenico, già in allarme, capisce tutto quando il ragioniere gli annuncia di avere fatta una nuova conoscenza: si tratta di certo Adriano Velluto, fotomodello per la pubblicità del detersivo Giallo!, tra l’altro legato a una Matilde in procinto di divenire madre. Fingendo di accondiscendere, Domenico lascia che Adriano si stabilisca in casa; sopporta pazientemente il “ménage a trois” e, apparentemente, si mette in disparte. Ma si tratta di una astuta manovra che si accentua quando lo stesso Domenico sembra scomparire dalla vita di Antonio e Adriano. In realtà, Domenico capovolge la situazione: donato un appartamento ad Adriano, fa sì che con la scusa di Matilde l’intruso vi si stabilisca. In tal modo, Antonio riprende la sua consuetudine di vita con Domenico e il farmacista, non troppo nascostamente, ha l’amico di riserva a portata di mano.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.