Big Father, Small Father And Other Stories

Big Father, Small Father And Other Stories
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (0 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Big Father, Small Father And Other Stories

Un film che gronda sensualità dall’inizio alla fine, grazie anche ad un’ottima fotografia (Nguyen K’Linh) che porta spesso in primo piano i corpi sudati e luccicanti dei giovani protagonisti, e ad una sceneggiatura che ne sottolinea le tensioni omoerotiche. Vu (Le Cong Hoang) è un ragazzo della provincia del Mekong andato a studiare fotografia nella grande Saigon dove abita con Thang (Truong The Vinh), un fascinoso e muscoloso ragazzo innamorato della propria virilità. Il padre di Vu, Mr. Sau (Nguyen Ha Phong), una persona senza scrupoli che gli ha comperato di contrabbando una macchina fotografica di qualità, spinge perchè Vu si fidanzi con Huong (Nguyen Thi Thanh Truc), una ragazza orfana che è stata cresciuta come domestica nella loro famiglia. Gli amici dei due ragazzi sono una bella rappresentanza di come la gioventù vietnamita si stia preparando alla vita, tra prostituzione, vagabondaggio e malavita, fino a sottoporsi alla sterilizzazione per raggranellare qualche soldo (siamo nei primi anni ’90 quando il governo proponeva la pianificazione familiare). Significativa anche la scena di quando Vu viene aggredito selvaggiamente dalla polizia che lo scambia per un fotoreporter. Thang, che fa il barista in uno squallido bar, porta a casa la determinata Van (Do Thi Hai Yen), una giovane che studia presso una scuola di balletto e lavora nello spettacolo erotico del locale. Van cerca inutilmente di sedurre anche Vu, che invece è sempre più attratto dal suo compagno di stanza Thang. Il triangolo che si viene a creare potrebbe però offrire a Vu l’occasione per una maggiore intimità con Thang, magari con l’aiuto di droga e alcol. In seguito allo scontro con una banda di mafiosi che chiedono il pizzo, i tre giovani, insieme agli amici Cuong (Truong Van Hoang), Tung (Mai Quoc Viet) e Mai (Thanh Tu), decidono di scappare dalla città e rifugiarsi nel villaggio natale di Vu. Qui però, nel torpore dell’assolata campagna, le cose si complicano quando il padre di Vu lo scopre in intimità con Thang… Il film è il delicato racconto di un giovane alla ricerca di se stesso e della sua sessualità, un film, come spiega la scheda del TGLFF, che è un “romanzo di formazione esotico e visionario, intimo e naturalista, che lavora sulla rottura degli schemi sociali, dei generi e del cinema stesso, partendo da una dimensione metropolitana e notturna. Un film che “mostra e non dimostra” tra paesaggi tropicali dominati dall’acqua, metafora della vita che comunque fluisce”. In concorso alla Berlinale 2015.

Condividi

Commenta


trailer: Big Father, Small Father And Other Stories

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.