Les Biches

Les Biches
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Les Biches

In seguito a un casuale incontro, una intensa amicizia nasce tra la giovane Why, che si guadagna la vita dipingendo cerbiatte sui marciapiedi di Parigi e Frédérique, ricca e annoiata proprietaria di un ben avviato cantiere navale. Ospite di costei in una splendida villa a Saint-Tropez, Why conosce, durante una festa, un architetto, Paul, del quale si innamora. Mossa un poco dalla gelosia, un poco dall’attrazione esercitata dall’uomo, Frédérique si affretta a troncare la nascente relazione riuscendo a fare innamorare di sé il giovane architetto e ne diventa l’amante. Dapprima, Why ne soffre, poi trova consolazione e felicità nel vivere accanto ai due innamorati, volendo bene ad entrambi. Per Frédérique, però, la sua presenza è ormai di troppo ed ella parte, con Paul, per Parigi: Why allora, la raggiunge e l’uccide. “…la figura della lesbica è stata a lungo ritratta dal cinema in modo nettamente negativo. Personaggio autolesionista, crudele, deviante e perverso negli anni si è incarnata in protagoniste sofferenti, destinate a morte violenta, come in Les biches di Claude Chabrol (1968)…” (Daniela Danna)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

2 commenti

  1. Skippy'90

    Storia ambigua e fatalista dove il desiderio, possessione e potere diventano una cosa sola. Dal ritmo lento, dai significati malcelati e capovolgimenti coerenti sullo sfondo del 1968 un’opera “intellettuale”(ricorda un pò “The dreamers”). Voto 8.

  2. grazie tante..lo stavo cercando da tempo, stasera lo trovo per caso (lo stava pure scaricando) vengo qui per rileggermi la trama…e mi hai pure detto la fine????grazie…..

Commenta


Varie

Una ricca induce una giovane povera a un rapporto lesbico e, quando costei s’innamora di un architetto, lo seduce per metter fine alla relazione. Fuori di testa, la povera uccide la ricca. Caustico dramma sul fascino del denaro e i giochi della seduzione e del potere. Dialoghi pungenti, bravi attori, regia puntuale, ma il film manca di spessore. Distribuito furbescamente in Italia col titolo francese senza intervallo in modo da essere letto “lesbiches”. (Il Morandini)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.