Below Her Mouth

Below Her Mouth
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (5 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

Below Her Mouth

Film definito il più sexy dell’anno, prodotto e girato con un cast tecnico tutto femminile, presentato con successo al Toronto Film Festival. L’attraente Dallas (l’androgina modella Erika Linder, qui al suo debutto cinematografico) non è molto portata per le relazioni stabili, ha infatti appena rotto con l’ennesima fidanzata. Jasmine (la bellissima Natalie Krill) è un editor di successo nel mondo della moda che sta vivendo il suo sogno d’amore con il suo fidanzato Rile, ma anche qui sembra esserci qualcosa di stonato. Le due donne hanno due brevi occasioni d’incontrarsi nel giro di qualche ora, due incontri che non le lasciano indifferenti. Già al primo bacio è chiaro che il loro mondo va sottosopra, adesso è governato solo da reciproco desiderio, passione e lussuria. Il film, che vuole essere soprattutto una celebrazione della sessualità femminile e lesbica, è diventato un caso nel suo Paese d’origine, il Canada, dove ha riempito le pagine dei rotocalchi. Attrici bellissime e brave, ma personaggi poco approfonditi, con dialoghi che si ripetono, così come molte scene di sesso (softporn) abbastanza gratuite. Una bella fotografia ed uno stile raffinato e ricercato lo rendono comunque un piacere per gli occhi. Su IMDB ha l’ottima media di voti di 7,6/10 (88 votanti). Disponibile doppiato su Netflix.

synopsis

An unexpected affair quickly escalates into a heart-stopping reality for two women whose passionate connection changes their lives forever.

“Below Her Mouth is a daring and emotional film that finally gets right what so many queer films get wrong.” – Dork Shelf

“Made with an all female crew on set, Below Her Mouth carries a unique feminine sensibility that men can’t capture… It’s one of the most daring and provocative Canadian films in recent memory.” – Toronto Film Scene

“Director April Mullen has added something beautiful to the landscape of film. Her love story – captured by a crew comprised entirely of women – feels truer, messier, and more vulnerable than most of what passes for romantic cinema these days.” – The Matinee

Condividi

18 commenti

  1. Atmosfera coinvolgente, attrici bellissime e autentiche. Secondo me le battute sono studiate per rendere l’intensità di ciascun momento. Niente sembra detto a caso. In definitiva, una storia d’amore sconvolgente. E il finale non delude. Tanta intensità non l’ho mai vista nelle storie d’amore etero.Visto in lingua originale su Netflix… E rivisto, almeno 5 volte.

  2. Stephanie

    Film stupendo. 5 stelle davvero. Non vedo l’ ora di vederlo nelle sale italiane. E poi una produzione tutta al femminile, cosa vuoi di più?? Sono state grandiose

  3. roberta

    Film visto più volte nel giro di pochi giorni. Disponibile su cineblog con sottotitoli.
    La storia è convincente, non è affatto vero che i dialoghi sono scarni o mancano di forza; i personaggi sono ben delineati.
    Natalie Krill bellissima e bravissima, Erika Linder super affascinante meno “brava” e più impenetrabile (ma forse è il personaggio che le richiedeva queste caratteristiche). Molto meglio della vita di Adele e delle varie scene di L word.
    Non capisco la sola stella e mezzo nel giudizio, consigliatissimo

  4. Una cagata pazzesca, per dirla col compianto ragionier Fantozzi. Specchio dei tempi, chissenefrega se non si approfondisce: la passione, il desiderio, il sentimento. Macché, tutto mordi e fuggi, spesa furbetta al supermarket del vuoto assoluto esistenziale, basta un pò di carne ben fotografata sullo scaffale del politicamente corretto e del packaging perfetto, dialoghi da far rimpiangere il cinema muto.
    E’ questa la liberazione sessuale? Ma per favore… Tenetevela stretta. E tutta.

  5. Il film può essere visto su Cineblog con i sottotitoli. Non arriverà in Italia poiché nessuna casa di distribuzione si vuol prendere la briga di divulgare un film lesbico definito soft porn nel quale, per giunta, si vedono nudi integrali, vulve, peni e peli pubici.

  6. Dalila

    Per quanto se n’è discusso mi aspettavo scambi di battute più intense e una storia con un pizzico di pepe in più, che non per forza va riscontrato negli orgasmi delle due protagoniste. Più che cercare il “porno” qui si trattava di bilanciare la storia di passione fisica con una trama più travolgente. Pensiero personale che può non essere condiviso ma ognuno scrive ciò che pensa. Buona visione! PS Il film lo trovate sottotitolato su cineblog.

  7. Deludente. Nulla che Shane (L Word) non ci abbia mostrato. Si è subito gridato alla censura ma boh! Contenuti scadenti. Il film scorre veloce e le donne quasi sembrano non aver il tempo di mostrarci sentimenti e passione.

    • Caspita! Eppure The L word l’ho visto … ma Shane che faceva ‘sta roba, in questo modo, proprio non me la ricordo, né con Carmen, nè con la fidanzata della proprietaria dello Shebar, nè con Molly (magari dimentico scene più hot …) … Scusa ma con “contenuti scadenti” cosa intendi? Forse ti riferisci ai dialoghi, non li hai trovati sufficientemente articolati, “profondi”? In effetti le protagoniste sono prese da un altro genere di trasporto, poco intellettual-sentimentale e più fisico, istintivo (d’altronde è attraverso la passione erotica che vivono nei circa due giorni in cui sono insieme che si scoprono e trovano reciprocamente); … ma i dialoghi sono più che dignitosi, appropriati alle circostanze … Sulla velocità io ho avuto un’impressione opposta; ma, appunto, si tratta di impressioni, percezioni soggettive per eccellenza… Ma che non c’è stata mostrata passione! E quella che è stata rappresentata cos’è? (La passione per te cos’è? Tu dove l’hai trovata rappresentata? …Non mi dire nelle scene di sesso de La vita di Adele che vengo a cercarti e ti mangio eh! …)
      Ps: Sì, il film m’è piaciuto, l’ho visto da poco, e commenti negativi e poco articolati un po’ mi infastidiscono … scusami … nulla di personale…

        • Meilin

          Considerazione. Secondo me dopo aver letto alcuni commenti penso che chè se ne dica forse non siamo ancora abituate a vedere scene di sesso esplicito tra donne, che non sia un porno. Il film non è male i dialoghi sono quelli che devono essere in una storia che si svolge in pochi giorni. Sicuramente la storia rende bene la stravolgente sensazione che viene vissuta dalle protagoniste. Direi Buono!
          Per vederlo si scarica facilmente con Torrents.
          Buona Visione

  8. Una stella e mezzo è veramente poco… Il film è coinvolgente, le attrici brave e belle (gli addominali di Natalie Krill, in particolare, credo non li dimenticherò più); i personaggi sono ben delineati (sguardi, gesti, lo stesso modo di muoversi delle due, più tutto quello che si può intuire, almeno da parte di una qualunque donna, dicono a sufficienza delle protagoniste), i dialoghi non si ripetono e le scene di sesso non sono gratuite. A quest’ultimo proposito: finalmente! Finalmente delle belle scene di sesso realizzate da una donna pensando innanzitutto alle donne (un abisso, almeno per me, le divide da quelle de La vita di Adele). Insomma, un film da otto pieno.
    Ps: La fidanzata con cui Jasmine starebbe vivendo il suo “sogno d’amore” (che si capisce da subito, non è tale) è in realtà un aitante fidanzato. E reciproco desiderio, passione, sì, ce n’è tanta, ma lussuria proprio no.

    • Matteo Rinaldi

      Condivido il commento di Mari. Nel film tutto fila benissimo, dai dialoghi alla fotografia fino alle scene di sesso. Anzi, proprio quest’ultime sono strepitose rispetto alla media. C’è più verità qui che in mille altri film. Per vederlo bene – in lingua madre – consiglio PopcornTime.

Commenta


trailer: Below Her Mouth

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.