Balla la mia canzone

Balla la mia canzone
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT L
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Balla la mia canzone

Colpita da paralisi totale, Julia (Heather Rose, anche sceneggiatrice e veramente handicappata) può muoversi solo su una sedia a rotelle e comunicare attraverso un sintetizzatore vocale. Quando conosce Eddie, un vicino dalle attività poco limpide, se ne innamora e decide di sedurlo. Le contende l’uomo Madeleine, l’infermiera che la veste, la alimenta, la porta alla toilette. Ma il duello non è impari come si potrebbe credere. Il pregio del film è di vedere l’handicap non dall’esterno, cioè dalla menomazione fisica, ma dall’interno, dallo spirito che anima nel profondo il personaggio. Film bellissimo, commovente, fin troppo politically correct. Piacevolissimo il ritratto di una lesbica ubriacona che è anche l’unica capace di amare disinteressatamente. Da vedere.

Condividi

Commenta


Varie

Julia ha trent’anni, è spastica dalla nascita, è inchiodata sulla sedia a rotelle ed ha un solo modo per farsi capire: digitare quello che vuole dire su un sintetizzatore vocale. L’assistenza sociale ha affidato Julia a Madeline, che se ne occupa a modo suo: entra ed esce da casa senza un orario preciso, certe volte è cordiale e gentile ma più spesso scarica su Julia le tensioni delle proprie nevrosi. Madeline ha una vita sentimentale piuttosto instabile, non riesce a mantenere rapporti equilibrati, cambia spesso ragazzo e, quando ne trova uno nuovo, non si fa scrupolo di portarlo a casa di Julia e di avere un rapporto anche davanti alla malata. Una mattina Julia, uscita nel giardinetto, ferma un passante di bell’aspetto, Eddie, e lo convince ad entrare in casa. Eddie in qualche maniera è attratto dalla volontà e dalla caparbietà di Julia. Torna a trovarla anche nei giorni successivi, quando lei, pur tra mille difficoltà, dà segnali di voler estrinsecare certe esigenze affettive e sessuali. Anche Madeline conosce Eddie e pensa che potrebbe essere l’uomo giusto per lei. Questa presenza comincia a creare rivalità tra le donne, e quando una sera Madeline trova i due a letto, scarica su l’inerme Julia tutta la propria rabbia. Julia allora riesce a contattare l’assistenza sociale e fa licenziare Madeline. La ragazza allora va da lei durante la notte e si vendica aggredendola. Viene salvata dall’intervento di alcune amiche di Madeline. Poi dall’estero torna Eddie e lei sembra riacquistare felicità e voglia di vivere.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.