Un' avventura terribilmente complicata

Un' avventura terribilmente complicata
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (3 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Un' avventura terribilmente complicata

Inghilterra 1950, Stella Bradshaw, sedicenne con il forte desiderio di recitare, pur di entrare a far parte di una compagnia teatrale di Liverpool, si adatta con entusiasmo alle mansioni più varie. In questa scelta è appoggiata dagli zii che l’hanno cresciuta in quanto orfana di padre e con una madre in giro per il mondo. Ben presto si innamora di Merdith il regista (Hugh Grant), una persona alquanto imbranata e buffa. Meredith è omosessuale ed è solo interessato ai giovani ragazzi che bazzicano nella compagnia.
Il primo attore, non più giovane, O’hara rimprovera al regista il suo atteggiamento farfallone e superficiale. Stella sentendosi rifiutata da Meredith ben presto si concede (volendosi liberare della verginità) ad O’Hara … segue sotto (con finale)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Commenta


Varie

segue da sopra (finale incluso)… Di tanto in tanto Stella telefona alla madre lontana. O’Hara conosce gli zii di Stella ed apprende che la mamma di Stella era stata da giovane un attrice promettente con una bellissima voce usata anche per declamare il segnale orario al telefono. Dalle informazioni che gli dicono gli zii di Stella, capisce che è sua figlia; annientato da questa notizia va verso il porto alla ricerca dei momenti che ha trascorso con la madre di Stella, barcolla, inciampa e cade in mare annegando. Stella ignara che il morto è suo padre fa un’ultima telefonata al segnale orario. Il film è bello con momenti lirici e anche confuso come un ambiente teatrale richiede. Hugh Grant , interpreta un uomo imbranato e buffo forse anche un poco tonto, l’omosessualità non è mai sopra le righe. (Ivo Fontanelle)

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.