L' Apparenza inganna

L' Apparenza inganna
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Media voti utenti
    • (17 voti)
  • Critica
Varie

Cast

L' Apparenza inganna

Siamo solo ciò che gli altri vedono, o che gli lasciamo credere di essere: questa è la tesi di questo accattivante film francese. Non serve cambiare dentro; ciò che conta è insinuare in chi c’incontra, il dubbio di una realtà sotterranea. Il resto poi, viene da sé! La commedia degli equivoci non tradisce neppure stavolta, soprattutto se supportata da battute tanto ingenue da essere geniali e da un amaro fondo di verità che ci permettono di ridere dei guai quotidiani. L’orgoglio gay non ne esce svilito, anzi. Parlare di diversità in questi termini, che solo ad un esame superficiale possono sembrare ridicolizzanti, in realtà affrontano di petto il problema ed aiutano a superalo in modo facile e spontaneo.

Condividi

9 commenti

  1. thediamondwink

    Divertente commedia francese che sfocia nell’assurdo e, secondo i miei gusti, anche fortemente discutibile a livello sociale. Probabilmente sono una persona che prende troppo seriamente certi argomenti e ho trovato ridicoli gli avvenimenti e più reali gli insulti rispetto a tutto il resto. Scappa qualche risatina ma quello dipende dai gusti …

  2. zonavenerdi

    E’ più importante essere o sembrare? Un uomo che ha fallito nel matrimonio, nel lavoro e con gli affetti più cari grazie al fatto di fingersi un omosessuale riesce a vivere una vita decisamente migliore. Ma non è più lui. Bella la trama, bravi gli attori …

  3. oltreparis

    film carino, geniale l’idea di inscenare l’ omosessualità fasulla,questo film riesce ad accorciare le distanze tra gli spazi etero e gay, forse ancora oggi un po troppo distanti.
    Evidentemente, noi gay abbiamo una marcia in piu e spesso l’economia gira per mano nostra, ma non vorrei che questo passasse come un pregiudizio eterofobo o peggio ancora, come uno stereotipo gay.

  4. Gran bel film. Commedia divertente, nello stile francese con un Depardieu in sintonia con il personaggio.. Dello stesso regista de ‘la cena dei cretini’, film uscito un decennio fa, molto divertente..rifatto dagli americani, tra poco uscirà in Italia, ma temo sarà una commedia demenziale in stile statunitense..

  5. Fabrizioimperia

    Film che nasce come commedia ma che fa riflettere. Battute, equivoci, sarcasmo. Ho dato un 10 solo per alzare la media perché se lo merita davvero . Depardieu in una veste tutta nuova .. Bravo!

Commenta


Varie

Non è un buon momento per Francois Pignon: la moglie lo ha lasciato, il figlio 17enne lo ignora e la ditta dove lavora sta per licenziarlo. Disperato per essere da tutti considerato uno zero, Pignon sta per suicidarsi, gettandosi dal balcone, quando il nuovo vicino irrompe in casa e, saputa la situazione, gli consiglia, per risolvere tutti i problemi, di fingersi omosessuale. Pignon dapprima si rifiuta, poi si convince e lascia che il vicino metta con un fotomontaggio la sua faccia su foto gay e le spedisca in forma anonima alla ditta. Venuti a conoscenza delle foto, impiegati e dirigenti si meravigliano e sono incapaci di assumere i comportamenti adeguati. Il Presidente della ditta, che lavora sul caucciù e produce anche preservativi, teme che il licenziamento di un omosessuale possa causare un calo di vendite e subito lo lascia al suo posto. La notizia scatena reazioni differenti e fa emergere atteggiamenti finora nascosti: mentre c’è chi lo invita a pranzo per farsi vedere gentile, c’è chi lo picchia per paura del rischio pedofilia. Dopo un primo tentativo andato a vuoto, la dott.ssa Bertrand seduce di nuovo Pignon e stavolta lui ristabilisce la verità. Ma a questo punto l’uomo ha il gioco in pugno. Mette alle strette la moglie, ristabilisce il rapporto con il figlio, tratta a testa alta con il Presidente. Tutto si è chiarito, e nella foto di gruppo dei dipendenti stavolta Pignon si fa strada per esserci con una robusta spallata che mette fuori gli altri.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.