Un Amore sotto l'albero

Un Amore sotto l'albero
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Media voti utenti
    • (6 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Un Amore sotto l'albero

Questo film potrebbe piacere solo alle nonne, quelle dalla lacrima facile. Tutte le storie del film sembrano infatti delle piccole parabole che vogliono insegnarci come solo l’amore e l’attenzione agli altri possano darci la felicità. Peccato che i personaggi e le situazioni siano alquanto stereotipati e abbiano un che di già visto e rivisto. Fortunatamente il film viene in parte salvato dai grossi nomi degli interpreti che riescono a farci accettare anche le cose più banali e stucchevoli. Lo abbiamo inserito in questa lista perché i riferimenti gay diretti e indiretti sono molteplici, a partire dalla storia del marito che ogni natale s’innamora di un uomo perché vede in esso la reincarnazione della moglie defunta, fino al solito infermiere gay, ecc. Potete inoltre godervi l’intrigante bellezza di Paul Walker.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

3 commenti

  1. zonavenerdi

    E’ tutto un pò all’estremo. Il ragazzo che depresso di fa rompere le mani per rivivere il miglior natale della sua vita (in ospedale) come quando aveva 14 anni. La donna che vuole suidicarsi perchè si occupa sempre degli altri e non riesce a farsi una vita sua. O ancora l’uomo che vedovo, rivede la moglie reincarnata in ragazzi. Insomma: tutto troppo e nessuna idea nuova …

  2. Jim Puff

    Commedia natalizia a lieto fine alquanto strampalata (l’episodio dell’ anziano che ogni Natale (xchè solo a Natale????) si innamora di un uomo diverso credendolo la reincarnazione della moglie defunta.
    Alcuni buoni spunti e un atteggiamento corretto e curioso verso i gay (il poliziotto verso l’anziano), in parte salvano questo attentato ai diabetici!
    Solo x inguaribili videoromantici!

Commenta


Varie

New York è sotto la neve, mancano pochi giorni prima delle feste natalizie. I protagonisti intrecciano le proprie vite, sono soli e delusi, ma hanno un elemento in comune: aspettano il “miracolo” che cambi la loro esistenza. Rose è una donna generosa che cura la madre malata e trascorre le proprie giornate accanto alla mamma, non ha nessun legame sentimentale. Mike è un poliziotto estremamente geloso che per questo motivo rischia di perdere Nina con la quale ha una relazione. Artie gestisce un ristorante ed è ossessionato dall’idea che Mike sia la reincarnazione di sua moglie.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.