Amici per gioco, amici per sesso

Amici per gioco, amici per sesso
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (32 voti)
  • Critica
Guarda il trailer Varie

Cast

Amici per gioco, amici per sesso

Il genere di triangolo più celebrato nella storia del cinema (Jules e Jim è perfino citato nel cineclub del campus) che in versione ‘amore a senso unico’ era stato già tradotto magnificamente in immagini nell’intenso ‘Sotto il cielo di Parigi’ di Michel Bena. Qui siamo invece dalle parti della storiella edulcorata per studenti da svezzare, ma il film vale almeno una visione per due motivi: il macho bambascione Baldwin che non disdegna le incursioni della mano birichina di Eddy nella controllatissima scena d’amore a tre in cui, per altro, non si vede nulla; e poi perché è una delle prime commedie americane in cui l’omosessualità non è vista come un’ineluttabile tragedia ma si tenta un minimo di analisi sociale in un contesto giovanile e timidamente progressista. In sintonia con la riscoperta al cinema del filone parascolastico, da ‘Mai stata baciata’ allo sboccato ‘American Pie’. (R.S.)

Visualizza contenuti correlati

Condividi

6 commenti

  1. istintosegreto

    Le volte che passavano in tv questo film era sempre nei bellissimi di rete 4, in seconda serata e col bollino rosso. Bollino rosso per cosa non l’ho mai capito.
    Per gli americani durante gli anni del college è concesso fare esperienze trasgressive. Il film parla (in modo molto soft) proprio dei momenti di trasgressione dei tre protagonisti che si affacciano all’età adulta.

Commenta


trailer: Amici per gioco, amici per sesso

https://youtube.com/watch?v=57R0i93se00

Varie

Destinata, per via di un errore causato dall’ambiguità del suo nome, in una stanza al college con due giovani, la vivace Alex inizia a circuire invano Eddy, intellettuale piuttosto indeciso sulla sua sessualità, mentre respinge le avance del disinvolto Stuart. La scoperta che Eddy è vergine accende ancor più la fantasia della giovane, ma lui comincia invece a considerare Stuart come possibile oggetto di desiderio. I tre decidono, dopo varie scaramucce senza esito, di essere solo amici e danno via ad un sodalizio fatto di cameratismo spinto, che due conquiste occasionali di Alex e Stuart non scuotono minimamente. Costoro, per “sbloccare” Eddy, convincono addirittura Richard, il giovane omosessuale della reception, ad offrirsi all’amico, che fugge spaventato. I tre, per rasserenarsi dopo queste frustanti esperienze, decidono di fare una gita in automobile e mentre sono impegnati nei prodomi di un rapporto a tre sulla riva di uno stagno, vengono disturbati da un prete con alcuni scolaretti. Entrata in profonda crisi, Alex viene consolata e sedotta da Stuart. I due decidono di non farne cenno con Eddy, il quale, a sua volta, in uno slancio di tenerezza, ha un rapporto d’amore con la giovane, ma non è entusiasta dell’esperienza, e quindi decide di conquistare Stuart: ma costui si nega, rivelandogli il rapporto con Alex. Successivamente i tre amici sono terrorizzati per una presunta gravidanza di Alex che, forse troppo sollevata di aver evitato una grana del genere, decide di trasferirsi e lasciare il sodalizio. Anche Stuart se ne va: rimasto solo, Eddy trova una stanza singola, ma l’allegria degli amici gli manca. Trascorso del tempo, i tre amici si incontrano per la laurea, ma qualcosa è spezzato per sempre.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.