All over me

All over me
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (82 voti)
  • Critica
Varie

Cast

All over me

Un piccolo capolavoro, forse un po’ artigianale ma forse proprio per questo ancora più apprezzabile e convincente. La storia è lesbica ma ci sono anche personaggi gay che svolgono una funzione fondamentale nell’evoluzione della storia e delle protagoniste.
“All Over Me è la storia di una crescita senza compromessi, in un mondo dove i compromessi non sono ammessi. Sylvia Sichel ha tratto il desiderio intenso, la confusione, e il dolore delle più belle canzoni rock and roll e ha trasportato quel senso nel dramma che l’eterno adolescente che è in noi può riconoscere con uno sguardo” – Sundance Film Festival Review.

Condividi

23 commenti

  1. Skippy'90

    Appena visto con i sottotitoli in italiano. Un film molto bello e diverso dagli altri che parla di un temi a me molto cari: la dipendenza affettiva e l’ambiguità seguita dalla confusione in un’amicizia femminile tipica dell’età adolescenziale.
    Infatti ciò che blocca Claude a uscire allo scoperto non sono le dinamiche familiari ma la figura di quella che ritiene la sua migliore amica. Staccarsi da lei sarà doloroso ma alla fine sarà un’altra persona e amerà in modo positivo, non più masochista. Voto: 8.

  2. noideas

    devo dire che la storia è bella, mi ha molto sorpreso lo sviluppo della storia, e Claude è davvero un grandissimo esempio da seguire.
    La colonna sonora del film è grandiosa 🙂

  3. dolceskizzata

    l’ho visto con i sottotili..devo dire che per essere un film interpretato da ragazze giovani..è stato molto piacevole..x il semplice fatto che ha rappresentato una realtà dei giorni nostri…e io mi sono subentrata molto nella protagonista..perchè ho vissuto la stessa situazione con una mia amica anche bionda.. =) da vedere..

  4. cavallo pazzo

    ci risiamo,il tuo mess.mi sembra un po confuso come me in questo momento :)cosa hai chiesto?mi sa che sono senza speranza…… credo di aver capito ma non sono sicura….effettivamente io ci sono,ricevo mess.da tutti e di piu’,tranne da te.io con big fun non ci riprovo 🙂 eh?!non vorrai mica farmi esplodere la testa……… andiamo avanti… a presto.

  5. cavallo pazzo

    ciao, ci sono 2 annnalisa di cui una ha 18 anni,l’altra 25 ma credo che non sia tu perche’ha due n,poi 1 annfox ma vieni dalla gran bretagna?immagino di no…. cmq e’strano….Questo e’il tuo nome???

  6. ciao niente di te,molto interessante il bacio ma finisce la…no ti perdi nulla..sn collegata..se riesci cercami come annnalisa(con 3 n) opp annfox,cerco di tenere la finestra aperta..ciao

  7. Tarja

    Finale a sorpresa.
    Un film sottovalutato, molto psicologico, storia di droga e alcol, della solita figa/facile/dannata con la sfigatella/timida/impacciata.
    Molto bello, anche se ripeto, finale indescrivibile XD
    Non si va oltre il semplice bacio, ma va benissimo così.
    Belli i pezzi rock (*__*), belle le chitarre, e bella l’attrice che interpreta Lucy.
    Sì, mi è decisamente piaciuto.
    Lo rigurderei.

  8. molto carino. Claude è la protagonista e nel puzzle della sua vita ha la fortuna d trovare tutte le cose con cui si deve confrontare per crescere (come è diritto di tutti fare), cioè l’amore per la sua migliore amica che le fa comprendere sia di amare le donne sia di essere completamente frainesa e maltrattata da lei, un simpatico vicino di casa la guarda -lei e il suo amico/collega di lavoro pure gay- paternamente dall’alto della posizione di uno che lo stesso percorso l’ha già fatto e ha piacere di dare i giusti consigli, soprattutto se non richiesti, pensando che sarebbe stato bello se anche qualcuno avesse indirizzato lui da piccolo. è lui infatti a consigliarle di fare un giro in un locale dove Claude incontra la bellissima (porca vacca quanto è bella!) Lucy, con cui si piacciono al volo.
    Salut. 🙂

Commenta


Varie

Claude ed Ellen sono grandi amiche: vivono in una zona periferica di New York e, nonostante la diversa situazione familiare, sono unite dal sogno di formare una band, in sintonia con la cultura dei giovani degli anni ‘90, fatta di droghe, live music e di ambiguità sessuale. Tutto però cambia la notte in cui la morte violenta di un giovane omosessuale sconvolge la loro vita e il loro rapporto: Claude è costretta a confrontarsi con il sentimento che prova per Ellen.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.