Affare di gusto

Affare di gusto
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT G
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (2 voti)
  • Critica
Varie

Cast

Affare di gusto

Frédéric Delamont, industriale di successo e uomo raffinato, propone a Nicolas Rivière, un giovane cameriere, di diventare il suo “assaggiatore” personale. La relazione professionale insolita ma apparentemente innocua fra i due si trasformerà ben presto in un gioco pericoloso. Una storia di manipolazione, di desideri celati e oscure ossessioni. L’ambiguità del rapporto tra i due protagonisti è molto più vicino ad una passione omosessuale repressa che ad un legame tra vittima e carnefice. Il film, vagamente “chabroliano” nell’orchestrazione noir, è tratto da un romanzo di Philippe Balland e sceneggiato da Gilles Taurand, autore che vanta anni di sodalizio artistico con André Téchiné. Suo lo script del bellissimo Les Roseaux sauvages, ma anche del sofisticato Le Temps retrouvé, regia di Raul Ruiz.

Condividi

2 commenti

  1. zonavenerdi

    Un famoso industriale assume un cuoco come suo assaggiatore; man mano che passano i mesi e le settimane il loro rapporto diventa sempre più di dipendenza reciproca. Tra loro nasce uyn rapporto di amore/odio. L’industriale proverà a spezzare la catena, ma sarà anche quello che vottà riallacciare il rapporto. L’assaggiatore nonostante tutto non saprà fare a meno di lui …

Commenta


Varie

Frederic Delamont, raffinato industriale di successo, è affetto da numerose fobie, molte delle quali legate all’alimentazione. In un ristorante viene colpito da Nicolas, giovane cameriere di bell’aspetto e fine intelligenza nel capire e descrivere la composizione dei cibi. Convocatolo a casa, Delamont fa al giovane la proposta di diventare il suo assaggiatore personale. L’offerta è curiosa, lo stipendio alto, e Nicolas non può fare a meno di accettare. Dopo qualche giorno, Delamont porta Nicolas nella grande casa di famiglia: qui resta isolato e senza telefono per fare un corso con lo chef. In un albergo Delamon esorta Nicolas ad andare con una ragazza, ma dopo un po’ arriva e invita il giovane a farsi da parte. Nervoso e irritato, Nicolas vede rovinarsi il rapporto con la fidanzata Beatrice, che decide di lasciarlo. Tempo dopo, Nicolas si trasferisce in casa di Delamon, che poi lo manda nel deserto tunisino per assaggiare la solitudine. Quando torna, e dopo altri equivoci, i due vanno insieme in montagna. In una discesa, Delamon si frattura la tibia ed è costretto all’immobilità. Muove rimproveri a Nicolas, il quale poco dopo si procura appositamente una ferita alla gamba per poi sentirsi dire che quel bel gesto ormai non ha più valore. I due sembrano lasciarsi definitivamente. Ma Delamon lo chiama di nuovo, lo provoca, Nicolas si allontana, torna e con un coltello lo elimina mentre è nella vasca da bagno.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.