A cause d'un garcon

A cause d'un garcon
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (98 voti)
  • Critica
Varie

Cast

A cause d'un garcon

Film didattico ma molto ben riuscito ed accattivante. Affronta il problema del coming out nell’ambiente della scuola, coinvolgendo compagni e professori, nonché la famiglia. Una particolare attenzione verso il corpo insegnante che sembra molto ben disposto ad aiutare il ragazzo, ad eccezione, ironia della sorte, di un insegnante gay velato che rifiuta questo compito, reclamando che lui non è un assistente sociale ma in realtà ha solo paura di uscire allo scoperto. Un film interessante che avvince e fa riflettere. Sarebbe da proiettare in tante scuole italiane dove il bullismo e l’omofobia sono ancora sovrani.

Condividi

19 commenti

  1. istintosegreto

    Ho dato la sufficienza ad un film che mi ha convinto solo in parte.
    Si lascia guardare. A tratti fa riflettere.
    Il cinema francese ha dato molto di più, anche se gli attori sono sempre all’altezza.
    Chissà, magari li scelgono tramite provino e non tramite il Grande Fratello.

  2. glbtmovie

    Film fatto molto bene, peccato che non c’è/c’è stato un distributore italiano che con un po’ di coraggio avrebbe potuto doppiare il film e distribuirlo. Penso che di fronte a pellicole come queste che tendono a far riflettere e ad educare ci si trova ancora una volta a fare i conti con un’occasione mancata.

  3. luigi 43

    Chi dice di non essere un assistente sociale non è il prof della parrocchia ma il coach di nuoto;colui che riesce ad infondergli un po di sano orgoglio e ne fa un campioncino.Dovremmo pensare a Mathew Mitcham medaglia d’oro a Pechino per non parlare di Louganis!La pellicola dovrebbe essere vista dalle scolaresche delle medie.Bravo ai
    Francesi.

  4. Visto! (e, siccome so abbastanza il francese, senza sottotitoli)
    Beh, mi è piaciuto moltissimo, sarà perchè è esattamente il genere di storia che amo sentir raccontare (tanto per farmi capire non mi sono proprio piaciute robe tipo Krampak o Presque rien). Lo metto sul podio insieme a Sommersturm e Beautiful Thing: di leggermente inferiore a questi due a mio parere ha solo la colonna sonora meno brillante/ricercata.

  5. Hidden

    Un film delicato che intende affrontare la difficile condizione di un adolescente alle sue prime esperienze sentimentali e sessuali. A me è piaciuto perchè delinea realisticamente la cattiveria della gente sempre pronta a giudicare senza nemmeno conoscere e affronta il tema dell’omosessualità, anche se forse “tradizionalmente”, dalla prospettiva di un ragazzo. Voto: 7-8

  6. un film ben fatto, anche se non eccezionale. la presenza del sottotitolo rende meno facile la visione del film, ma sicuramente la parola scritta rende meglio. Col doppiaggio avrebbe sicuramente perso in qualità.

  7. è un discreto film peccato che si perdono alcune scene nei particolari per la presen za dei sottotitoli perchè non siamo abituati a vedere nelle sale cinematografiche e sulle reti tv films in lingua originale con sottotitoli

Commenta


Varie

Vincent è un bel ragazzo di 16 anni. Vive con i suoi genitori in un quartiere borghese, è bravo negli studi, è sportivo, e la sua ragazza Noemi è molto ricercata dai suoi coetanei. Il problema è che la vita di Vincent è una grande bugia. Gli piace Noemi ma la realtà è che prova maggiore attrazione per i ragazzi. In modo particolare il suo interesse è rivolto nei confronti di Benjamin, il nuovo misterioso ragazzo del suo stesso quartiere, che tiene le distanze da tutti e soprattutto sembra non lasci trapelare niente di se.
Una scritta offensiva nei confronti Vincent, lasciata nei bagni della scuola, potrebbe forse mettere allo scoperto quello che realmente vorrebbe dalla vita.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.