80 Days

80 Days
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT LLL
  • Media voti utenti
    • (4 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

80 Days

Axun e Maite s’incontrarono alle scuole superiori in un’epoca repressiva quando non era permesso alla loro relazione di andare oltre l’amicizia. Più tardi le loro strade si sono divise: Axun si è sposata ed è andata a vivere in una fattoria in campagna, mentre Maite ha viaggiato per il mondo, ha accettato la sua inclinazione sessuale, e ora, dopo una carriera di successo come insegnante di pianoforte, è tornata a San Sebastian per godersi la sua pensione. Con cinquant’anni in più sulle spalle, Axun e Maite, ora entrambe settantenni, si reincontrano per caso mentre fanno visita a dei parenti in ospedale. All’inizio non si riconoscono, ma i sentimenti a lungo repressi, grazie anche al ricordo di un fatidico e furtivo bacio, iniziano presto a riemergere con ancora più intensità. Axun prende consapevolezza per la prima volta dell’opportunità d’iniziare qualcosa di completamente nuovo per lei. Sentimenti una volta proibiti, che 50 anni fa era stata incapace di riconoscere, la inducono ora a riconsiderare il suo matrimonio e ad imbarcarsi in un viaggio per lei sorprendente e meraviglioso… Con tematiche che evocano “Parla con lei” di Almodovar, e sembrano unire insieme film come “Ander” e “Hanna Free”, in un film che colpisce al cuore e diverte, gli autori Jon Garaño e José María Goenaga confezionano un’opera svelta e delicata che ci rende partecipi della straordinaria avventura che offre una seconda chance al primo amore.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

7 commenti

  1. Delicato, asciutto e piacevole come un sussurro di prima mattina. Un film che vi fara’ innamorare. L’anima affine non conosce eta’ ne tempi prestabiliti. Da vedere e assorbire. Gli anni sono illusioni.

  2. @masergio: i baschi sembra non siano una popolazione indoeuropea il che spiegherebbe molte cose; @tutti: per favore dove si può vedere ? immagino che razza di distribuzione può avere un film con un tema del genere anche se è più bello di una infinità di altri

  3. Mi è piaciuto moltissimo. Affronta con garbo, intelligenza e un pizzico di ironia, un tema quasi del tutto assente nei film contemporanei, ancora meno in quelli lesbici, l’amore tra 70enni. Bravissime le attrici, molto tenere in quel ruolo. Concordo anch’io nel dire che il finale è credibile. Da vedere assolutamente

  4. masergio

    Il premio ricevuto dal festival MIX è meritatissimo. I baschi (ved. anche Ander) sembrano avere una capacità speciale nel rendere uno sguardo composto ma al contempo fortissimo sugli amori, compresi quelli apparentemente sopiti da tanto tempo. Anche il finale (che non vi svelo, non temete :-)) non cede alle esigenze di botteghino e mantiene intatti credibilità e realismo. Notevole anche l’attenzione che dedica nll’esprimere i sentimenti del marito, anche se le nostre beniamine sono le donne: straordinarie! Un plauso alla giuria del MIX che si è accorta di questo gioiellino. Speriamo venga distribuito in Italia.

  5. L’amore non ha età : un vecchio innamorato è molto più giovane di un fanciullo annoiato. Si ride, ma è meglio portarsi un fazzoletto. Unico neo : vale la pena spostare le pietre poste sul passato ?

Commenta


trailer: 80 Days

https://youtube.com/watch?v=Pk5eezpOarI%3Ffs%3D1%26hl%3Dit_IT

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.