3-Day Weekend

3-Day Weekend
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • Tendenza LGBT GGG
  • Eros
  • Media voti utenti
    • (25 voti)
  • Critica
Guarda il trailer

Cast

3-Day Weekend

Per sfuggire alla frenetica vita di città, la consolidata coppia Simon e Jason, insieme al “paparino” Cooper e al suo ultimo ragazzo, decidono di andare in uno chalet di montagna per un weekend di tre giorni. Con lo scopo di rendere più interessante la loro fuga si propongono di portare ciascuno un invitato, a condizione che sia sexy e single. I nuovi arrivati sono un frizzante ex compagno di college, un istruttore di Yoga costantemente nudo, lo stressato collega di Jason e un giovane prostituto d’altobordo che potrebbe rendere assai eccitante il weekend. Ma nella realtà, questa combinazione di vecchi e nuovi amici, creerà una inaspettata tensione nel gruppo. Dopo 72 ore e diverse esercitazioni sessuali, si formeranno nuove coppie, mentre le vecchie inizieranno a traballare… Il regista Rob Williams continua, sulla traccia dei suoi precedenti film, a presentarci accattivanti situazioni, con dialoghi stuzzicanti, attori godibili da tutti i punti di vista e quel tanto di dramma necessario per accendere la nostra curiosità.

Condividi

10 commenti

  1. Concordo anch’io con i precedenti commenti : film carino e abbastanza radicato nella realtà gay. Il film è del 2008 e si accoda e precede i tanti altri sullo stesso tema , gruppo di amici gay in una casa di campagna o montagna che sia. Il punto focale è : possono i gay essere monogami ? Mi sembra abbastanza scontata la risposta. Sì come tutti gli altri essere umani…con molte eccezioni. La recitazione tra tutti non manda certo in estasi ma non si può pretendere poi troppo da questi film low-budjet. Voto 6.

  2. harrypotter347

    Il film è carino, anche se la recitazione non è nulla di eccezionale. Quanto meno la storia mi pare molto basata sulla realtà. Il comportamento dei personaggi mi sembra sia molto vicino alla verità. Per il resto, lascia il tempo che trova. Da vedere una volta e non di più.

  3. bellissimo il nuovo amore tra quello che insegna yoga e il ragazzino casa e chiesa.. il perfetto ragazzo di paese… poi molto bella la relazione tra il tipo piu grande di lui di venti anni e l’altro piu giovane che gli dice.. tu sei la piu bella cosa che mi sia capitata. molto piu problematica un’altra coppia che cerca un diversivo nel c.d. terzo incomodo.. ma si sa è solo uno specchietto per le allodole.. l’ultima coppia è un po frizzante… il tipo spensierato tutto sesso e niente complicazioni di sorta e l’altro avvenente macho che a quanto pare non sembra disdegnare le prestazione dell’escort.. beh molto carino, non mi sono per nulla annoiato. e’ un film che fa riflettere anche sulla realtà gay.. non sempre affidabile e per cosi dire poco monogama… ma anche quella è realtà…

  4. un film molto carino, sull’amore, sulle incertezze, sulle debolezze, sul desiderio del proibito. mette in luce quelli che sono i limiti umani, dove la persona è sempre messa a dura prova ed in bilico tra il sacro ed il profano.

  5. Foerster

    Un ritratto tra il cinico e l’affettuoso, e comunque non stereotipato, della vita sentimental-sessuale di un gruppo di amici gay. A tratti un po’ fastidioso, ma nel complesso godibile.

Commenta


Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.