Redazione

ANTEPRIMA AL TRIBECA FILM FESTIVAL DI "KING COBRA", ENNESIMO FILM CON JAMES FRANCO IN UN RUOLO GAY

Scritto e diretto da Justin Kelly, qui alla sua seconda regia dopo l’ottimo “I Am Michael” con James Franco anche tra i produttori


Il conteso protagonista del film, Garrett Clayton, già apprezzato nella serie gay-lesbo “The Fosters”)

Anteprima al Tribeca Film Festival (13-24 aprile 2016) dell’ennesimo film con l’amatissimo James Franco in un ruolo gay. Per mettere una parola definitiva sul suo orientamento sessuale, Franco ha appena dichiarato: “Io sono gay anche nella mia vita privata, almeno fino a quando si arriva al rapporto sessuale, da lì in poi sono etero. Negli anni ’20 e ’30 per definire l’omosessualità tenevano conto dei tuoi comportamenti e non delle persone con le quali andavi a letto. I marinai scopavano con i ragazzi tutto il tempo, ma finché si comportano in modi maschili, non venivano considerati gay.” Una dicotomia, quella tra sesso e amore, che il mondo gay ha superato da tempo (ma, si vede, non tutti). Ma torniamo al film, che è basato su un romanzo che racconta di una storia vera: l’assassinio di un produttore di film porno-gay avvenuto nel 2007. Lo sceneggiatore e regista Justin Kelly è qui alla sua seconda regia dopo l’ottimo “I Am Michael”, film sulla riconversione gay che aveva sempre come interprete il nostro James Franco.


Una scena del film

Il titolo “King Cobra” si riferisce all’etichetta di pornografia gay “Cobra Video” fondata dal maturo e solitario Bryan Kocis (nel film è Stephen, interpretato da Christian Slater, apprezzatissimo attore appena visto nei due vol. di “Nymphomaniac” e nella serie “Mr. Robot”), un imprenditore che nel 2002 è stato ritenuto colpevole di abusi sessuali verso un quindicenne. Nel 2004 Kocis ha assunto un giovane, Brent Corrigan (Garrett Clayton, già apprezzato nella serie gay-lesbo “The Fosters”), per realizzare delle produzioni video (anche questo giovane si è scoperto poi che all’inizio era minorenne). Il successo e la popolarità di Corrigan tra il pubblico portarono questo sodalizio all’attenzione di un concorrente produttore porno, Joe, ex escort ora a corto di soldi ma molto ambizioso, interpretato da James Franco, che farà di tutto per portargli via la nuova stella. Nel gennaio 2007 Bryan Kocis viene brutalmente accoltellato a morte. Due ex escorts furono in seguito accusati del terribile omicidio.


James Franco e Garrett Clayton sono amanti ed ex escort gay nel film “King Cobra”

Nel film troviamo anche Keegan Allen (che sfrutta una pausa nella produzione della serie “Pretty Little Liars” e che ha già lavorato con James franco in “Palo Alto” e “The Sound and the Fury”) nel ruolo di socio e amante di Joe. Alicia Silverstone (“Suburgatory”) interpreta la sorella di Stephen (Christian Slater) e Molly Ringwald (“Jem e gli ologrammi”) la madre di Brent Corrigan (Garrett Clayton) che rimangono sconvolte quando scoprono gli amori e le vite segrete dei loro amatissimi congiunti. Il regista ha dichiarato che “James, Christian, Garrett, Keegan, Molly e Alicia hanno già spostato i confini del cinema, e della cultura in generale, con performance iconiche. È stato fantastico vedere come si trasformavano in questi personaggi unici, affascinanti.” James Franco è anche produttore del progetto assieme a Giordania Yale Levine della Yale Productions, Scott Levenson, Vince Jolivette e Iris Torres della Rabbit Bandini con Shaun Sanghani della SSS Entertainment.


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.