IL 25° TEDDY AWARD COME UN GRANDE FESTIVAL LGBT

Ben 40 titoli a tematica nel primo giubileo del Premio interno alla Berlinale, che 25 anni fa, veniva assegnato ufficialmente alle migliori opere lgbt presentate nelle varie sezioni di uno dei più grandi festival di cinema internazionale.

Dal sito ufficiale del Teddy Award

Al via da oggi la 61ma Berlinale, oggi quasi completamente ignorata dalla stampa italiana (forse perché non ha in concorso nessun titolo italiano) che quest’anno sfoggia con orgoglio il 25mo compleanno del Teddy Award. Il premio è definito sul sito ufficiale della Berlinale come “il più prestigioso premio cinematografico queer del mondo, socialmente e politicamente impegnato, mette in risalto film e personaggi che affrontano tematiche queer all’interno di un’ampio spettro sociale, contribuendo alla tolleranza, accettazione, solidarietà ed uguaglianza nella società“. Il premio Teddy rientra nel campo delle associazioni no-profit ed è finanziato direttamente dai suoi membri, insieme al contributo volontario dei sostenitori e degli sponsor e dagli introiti della prestigiosa cerimonia di premiazione.

Patron del 25mo Teddy Award è il sindaco di Berlino, Klaus Wowereit.

Il Premio Speciale del 2011 viene assegnato all’intrattenitore sudafricano e attivista HIV/AIDS, Pieter-Dirk Uys per il suo straordinario impegno nell’educazione alla prevenzione nelle scuole del Sud Africa e per il suo spettacolo dove interpreta Evita Bezuidenhout, suo alter ego, definito da Nelson Mandela “la più famosa donna bianca d’Africa”.

Il tema centrale di questa edizione del festival, espresso molto bene da diverse opere in concorso, è la lotta globale contro l’omofobia e i crimini dell’odio. La coppia di artisti francesi Pierre e Gilles ha creato appositamente per questo anniversario del Teddy, un manifesto dal titolo “1000 baci – proteggete ogni bacio“. Il Teddy vuole quindi espandere a livello internazionale la Campagna Berlinese Anti-Omofobia. Altro tema focalizzato da questa edizione è quello della lotta all’AIDS, per la quale il Teddy, in cooperazione con UNAIDS e un progetto delle Nazioni Unite, ha scelto di usare questo evento per informare sul drammatico stato e sui persistenti pericoli dell’Hiv e dell’Aids.

Il Teddy Award organizza dallo scorso anno, un meeting tra tutti gli organizzatori degli oltre 120 festival di cinema lgbt sparsi nel mondo, che si scambiano le rispettive esperienze e si offrono reciproco aiuto. Come è avvenuto lo scorso anno quando per la prima volta ha potuto svolgersi apertamente, con l’aiuto del Teddy, il primo festival lgbt a San Pietroburgo. Negli anni precedenti le pressioni e le proibizioni delle autorità russe costringevano gli organizzatori ad accontentarsi di rassegne quasi segrete all’interno del Petersburg Goethe Institute. Tuttavia, quando il festival, lo scorso anno, è venuto allo scoperto, i media russi lo hanno accolto positivamente. Allo stesso modo il Teddy ha aiutato lo svolgimento di festival a Kiev, Jakarta e Sarajevo.

Questa importante 25ma edizione presenta in gara ben 40 titoli, scelti in tutte le sezioni della Berlinale, che verranno esaminati da una giuria composta da nomi eccellenti come Marcus Hu (presidente), Beth Sá Freire, Jin Park, Kriengsak Silakong, Andrejs Visockis, Istvan Szebesi, Jason Barker, Mara Fortes e Sarah Neal. I premi verranno consegnati il 18 febbraio in una serata di gala nello storico edificio Tempelhof.

Il film scelto come evento del 25mo Teddy Award è “Tomboy” della regista francese Céline Sciamma. Il film è stato scelto anche per inaugurare la sezione Panorama della Berlinale 2011, dove viene proiettato in anteprima mondiale. Dopo “XXY” e “El Ultimo Verano de la Boyita” anche quest’opera affronta il tema della transessualità, lasciandola aperta e rifiutando categorizzazioni. Racconta la storia di Laura, spesso scambiata per un ragazzo, che affronterà non senza difficoltà, il suo cambiamento di ruolo per sentirsi finalmente in armonia col suo corpo. La regista Céline Sciamma è la capofila di una nuova generazione di registi francesi, qui al suo secondo lungometraggio dopo “Naissance des pieuvres” (film che ha vinto il premio Louis Delluc come migliore opera prima e ottenuto tre candidature ai César 2008). Sciamma ha dichiarato: “Sono diventata cinefila dopo aver visto il giovane cinema francese degli anni ’90: Desplechin, Lvovsky, Rochant. Ma amo anche Gus Van Sant e Larry Clark e molte loro opere sugli adolescenti, senza dimenticare David Lynch”.

Di seguito i principali titoli in concorso, che ogni giorno troverete aggiunti sul nostro database.

!Women Art Revolution – A Secret History
Durata: 83 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: USA
Regia: Hershman Leeson, Lynn
Produzione: Hotwire Productions
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
Absent
Titolo originale: Ausente
Durata: 87 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Argentinien
Regia: Berger, Marco
Produzione: Oh My Gomez! Films, Buenos Aires
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Ashamed
Titolo originale: Chang-Pi-Hae
Durata: 129 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Republik Korea
Regia: Kim, Soo-hyun
Produzione: NR. Lee’s Entertainment
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Blocks
Titolo originale: Blokes
Durata: 15 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Chile
Regia: Rivas, Marialy
Produzione: Fabula
Sezione della Berlinale: Generation
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   
E-Love
Durata: 97 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Francia
Regia: Villacéque, Anne
Produzione: Agat Films & Cie, Paris
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Generations
Durata: 30 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: USA
Regia: Hammer, Barbara; Carducci, Gina
Produzione:
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   
Ghosts#9
Durata: 42 min.
Anno di produzione: 1982
Paese: Gran Bretagna
Regia: Breyer P-Orridge, Genesis
Produzione:
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   
Harvest
Titolo originale: Stadt Paese Fluss
Durata: 85 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Germania
Regia: Cantu, Benjamin
Produzione: Salzgeber & Co. Medien GmbH
Sezione della Berlinale: Generation
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
[email protected]
Durata: 70 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Lettonia
Regia: Goba, Kaspars
Produzione: ELM Media
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
House of Shame – Chantal All Night Long
Durata: 93 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Germania
Regia: Baier, Johanna Jackie
Produzione: J. Jackie Baier Filmproduktion
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
How Are You
Durata: 70 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Danimarca
Regia: Splidsboel, Jannik
Produzione: Radiator Film
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
Lightflight
Titolo originale: Leicht muss man sein, fliegen muss man können
Durata: 82 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Germania
Regia: Frick, Annette
Produzione: Annette Frick
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
Lollipop Monster
Durata: 96 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Germania
Regia: Riemann, Ziska
Produzione: Network Movie
Sezione della Berlinale: Perspektive deutsches Kino
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Looking for Simon
Titolo originale: Auf der Suche
Durata: 89 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Germania
Regia: Krüger, Jan
Produzione: Schramm Film Koerner & Weber, Berlin
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Maya Deren’s Sink
Durata: 30 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: USA
Regia: Hammer, Barbara
Produzione: Barbara Hammer
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   
Mondo Lux
Titolo originale: Mondo Lux – Die Bilderwelten des Werner Schroeter
Durata: 93 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Germania
Regia: Mikesch, Elfi
Produzione: Filmgalerie 451
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
Off Beat
Durata: 95 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Svizzera
Regia: Gassmann, Jan
Produzione: Diagonal GmbH
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Our Grand Despair
Titolo originale: Bizim Büyük Çaresizligimiz
Durata: 102 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Turchia/Germania/Olanda
Regia: Teoman, Seyfi
Produzione: Bulut Film
Sezione della Berlinale: concorso
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Porno Melodrama
Durata: 30 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Lituania/Francia/Finlandia
Regia: Zabarauskas, Romas
Produzione: Rain Studio
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   
Rent Boys
Titolo originale: Die Jungs vom Bahnhof Zoo
Durata: 84 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Germania
Regia: von Praunheim, Rosa
Produzione: Rosa von Praunheim Filmproduktion
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
Romeos
Durata: 94 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Germania
Regia: Bernardi, Sabine
Produzione: Boogiefilm
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
She Monkeys
Titolo originale: Apflickorna
Durata: 83 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Svezia
Regia: Aschan, Lisa
Produzione: Atmo Media Network AB
Sezione della Berlinale: Generation
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Swans
Durata: 126 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Germania, Portogallo
Regie: Vieira da Silva, Hugo
Produzione: Flying Moon Filmproduktion, Berlin
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Suicide Room
Titolo originale: Sala Samobojcow
Durata: 110 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Polonia
Regia: Komasa, Jan
Produzione: Studio Filmowe „Kadr“
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Spielfilm
   
The Advocate For Fagdom
Durata: 92 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Francia
Regia: Bosio, Angélique
Produzione: Le Chat qui Fume
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
The Ballad of Genesis and Lady Jaye
Durata: 75 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: USA, Francia
Regia: Losier, Marie
Produzione: Marie Losier
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Essay
   
The Queen Has No Crown
Deutsch: Königin ohne Krone
Durata: 85 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Israel
Regia: Heymann, Tomer
Produzione: Heymann Bros. Film
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
The Mountain
Titolo originale: Fjellet
Titolo originale: Der Berg
Durata: 73 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Norvegia
Regia: Giæver, Ole
Produzione: Ferdinand Films
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
The Shower
Titolo originale: La Ducha
Durata: 10 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Chile
Regia: San Martín, Maria José
Produzione: Marianne Mayer-Beckh
Sezione della Berlinale: Shorts
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   
The Terrorists
Titolo originale: Poo Kor Karn Rai
Durata: 103 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Thailandia, Germania
Regia: Pansittivorakul, Thunska
Produzione: Jürgen Brüning Filmproduktion
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Documentario
   
Together
Titolo originale: Zai Yi Qi
Durata: 83 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Cina
Regia: Liang, Zhao
Produzione: Hing Lung Worldwide Group Ltd.
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Documentario
   
Tomboy
Durata: 84 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: Francia
Regia: Sciamma, Céline
Produzione: Hold Up Films & Productions
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Tomorrow Everything Will Be Alright
Durata: 7 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Libanon/Gran Bretagna
Regia: Zaatari, Akram
Produzione: Akram Zaatari
Sezione della Berlinale: Shorts
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   

Utopians
Durata: 84 min.
Anno di produzione: 2011
Paese: USA
Regia: Bzymek, Zbigniew
Produzione: Made-up Language, New York
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Lungometraggio

   
Viva Riva!
Durata: 98 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Congo, Francia, Belgio
Regia: Munga, Djo Tunda wa
Produzione: Formosa Productions, Paris
Sezione della Berlinale: Forum
Categoria della Berlinale: Lungometraggio
   
Why Madame Why
Titolo originale: Warum Madame Warum
Durata: 6 min.
Anno di produzione: 2010
Paese: Germania
Regia: Heys, John Edward; Bidner, Michael
Produzione:
Sezione della Berlinale: Panorama
Categoria della Berlinale: Cortometraggio
   

Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.