MIFF AWARD 2009 = SUNDANCE + OSCAR (a MILANO)

Nuova originale formula per il Film Festival milanese del cinema indipendente (7-19 maggio) che presenta diverse opere a tematica. Visibili al pubblico tutti i corti e solo i lungometraggi premiati, che saranno annunciati durante la Awards Ceremony Gala (Oscar milanesi) del 12 maggio

Vedi il sito ufficiale del Festival

il manifesto del MIFF 2009 Parte giovedì 7 maggio, la 9^ edizione del MIFF-Film Festival Internazionale di Milano, con grosse novità. Anzitutto cambia nome e diventa MIFF Awards. Dopo l’estinzione del Film Market della fiera (72 edizioni) si candida a diventare l’evento cinematografico più importante di Milano. Insieme al nome cambia anche la struttura del Festival, che inventa una nuova e originale formula che unisce le caratteristiche tipiche di un festival (mostra cinematografica, tipo Sundance) a quelle di una cerimonia di premiazione (candidature con premiati dalle giurie, tipo Academy Award). Il premio è simboleggiato da un Cavallo di Leonardo, statuetta prestigiosa disegnata da… Leonardo Da Vinci.
Abbiamo quindi una lista di candidature (i film devono essere inediti e prodotti dopo il 1 gennaio dell’anno precedente il festival), in media cinque per ogni categoria, e tre giurie (lungometraggi, doc e corti) che sceglieranno i vincitori.

In chiusura abbiamo i premi del pubblico per il miglior lungometraggio e documentario proiettati durante il Festival.

Le opere che possono partecipare alle nominations, selezionate dal Comitato di Programmazione (parte dell’Associazione Culturale a statuto non-profit Made in Milan che organizza il Festival), devono essere del tipo “indipendenti”, cioè pellicole prodotte e finanziate (almeno per il 51%) da società di produzione che non siano “major studio” (es. Paramount, Warner Brothers, Universal, Fox, ecc.); queste ultime possono intervenire solo come distributrici (ad es. “Il Signore degli Anelli” è un film indipendente distribuito da una major in cambio di una percentuale sugli incassi).

AGGIORNAMENTO del 13/5/2009:

Assegnati ieri sera a Milano nella cena di gala, organizzata in collaborazione con la Croce Rossa Italiana e il cui incasso sarà devoluto in favore dei terremotati in Abruzzo, i Cavalli di Leonardo del MIFF 2009 (Milano International FilmFest).

Questo l’elenco dei film vincitori (tra i quali due film a tematica):

. Miglior film: The 27 club
. Miglior regia: Erica Dunton per The 27 club
. Miglior sceneggiatura: Erica Dunton per The 27 club
. Miglior attore protagonista: Jamie Draven per Badland
. Miglior attrice protagonista: Renée Zellweger per My one and only
. Miglior fotografia: Marco Pontecorvo per My one and only
. Miglior montaggio: Luca Carbone per Zoè
. Miglior documentario: Courting Condi di Sebastian Doggart
. Miglior cortometraggio: Fanatic
Mentre il premio AWW Categories: Cinema alla moda è stato assegnato a Picture me di Ole Schell.

Di seguito tutte le opere presentate con evidenziate quelle di nostro sicuro interesse (cliccare sull’immagine per vedere la scheda del film). Alla fine il calendario della manifestazione.

FILM INAUGURAZIONE (anteprima mondiale)
 
FEISBUM
Regia di Alessandro Capone, Dino Giarrusso , Laura Luchetti, Mauro Mancini, Serafino Murri, Emanuele Sana
FEISBUM è l’instant movie che racconta come le nostre vite, i nostri comportamenti e le nostre interrelazioni siano cambiate con l’utilizzo di internet e soprattutto dei social network come Facebook. Esploso in Italia con oltre 8milioni di iscritti, il fenomeno Facebook in brevissimo tempo ha rivoluzionato le modalità di contatto tra le persone, coinvolgendo per la sua semplicità e immediatezza tutte le “fasce” di utenti di internet. Con Facebook si ritrovano vecchie conoscenze, si creano nuove amicizie, si spia la vita degli altri e si dà agli altri la possibilità di entrare nella propria, si chatta, vengono condivise foto e video, si inventano nuove identità, si decide se “essere nella realtà” o se “inventarsi una realtà parallela”in cui, almeno virtualmente, vivere. Divertente e sarcastico FEISBUM porta per la prima volta al cinema le storie più strane e personali di un pubblico che sempre più vive e condivide velocemente online le proprie esperienze e anche quelle degli altri. Con l’immediatezza e l’ironia della migliore commedia italiana, il film in 8 episodi girati da giovani registi esordienti e non, racconta le avventure e le disavventure di chi accede al social network: amori, truffe, mascheramenti, chat, sogni e rapporti famigliari.
 
FILM CANDIDATI
   
 

BADLAND
Regia: Francesco Lucente Sceneggiatura: Francesco Lucente Fotografia: Carlo Varini Montaggio: Francesco Lucente Produzione: Jorg G. Neumann Cast: Jamie Draven, Grace Fulton, Vanessa Shaw, Joe Morton, Chandra West
Un’analisi viscerale delle ripercussioni psicologiche subite da Jeery, reduce della guerra in Iraq. Un uomo, che dopo un crimine terribile ricerca la redenzione attraverso la fede e l’amore per sua figlia.
Candidato a: Miglior Recitazione Maschile (Jamie Draven); Miglior Recitazione Femminile (Grace Fulton); Miglior Fotografia

   
  BITTER AND TWISTED
Regia: Christopher Weekes Sceneggiatura: Christopher Weekes Fotografia: Sam CollinsMontaggio: Simon Wright Produzione: Bridget CallowCast: Noni Hazlehurst, Steve Rodgers, Leeanna Walsman, Christopher Weekes, Matthew Newton
Il dramma di una famiglia dopo la prematura scomparsa del figlio, Liam Lombard. La madre,si chiude in se stessa, il padre è depresso, mentre Ben, fratello minore di Liam, è sempre piùconfuso dalle avances dell’amico Matt e contemporaneamente attratto dalla fidanzata delfratello Indigo.
Candidato a: Miglior Sceneggiatura; Miglior Recitazione Femminile (Noni Hazlehurst)
   
  CARS OF THE REVOLUTION
Regia: Tolga Ornek Sceneggiatura: Murat Disli, Tolga Ornek Fotografia: Hasan GerginMontaggio: Ismail Canlisoy Produzione: Tolga OrnekCast: Taner Birsel, Haluk Bilginer, Charles Carroll
Nel 1961, quando la Turchia era in mano al controllo militare e isolata dal resto del mondo, ilGenerale Cemal Gursel, persegue l’ambizioso obiettivo di industrializzare il paese. La verastoria della produzione della prima automobile turca.
Candidato a: Migliore Recitazione Maschile (Taner Birsel)
   
  GARDENS OF THE NIGHT
Regia: Damian Harris Sceneggiatura: Damian Harris Fotografia: Paula HuidobroMontaggio: Michael Shemesh Produzione: RD RobbCast: Ryan Simpkins, John Malkovich, Gillian Jacobs, Tom Arnold, Evan Ross, Kevin Zegers
Il dramma della pedofilia e delle sue conseguenze raccontato attraverso la storia di dueragazzini, Leslie e Donnie, rapiti ai rispettivi genitori. Soprusi, prostituzione e drogarenderanno un inferno la vita dei due piccoli protagonisti, forti solo del profondo affetto chenutrono l’uno per l’altra.
Candidato a: Miglior Regia; Miglior Fotografia
   
  LYMELIFE
Regia: Derick Martini Sceneggiatura: Derick Martini, Steven Martini Fotografia: FrankGodwin Montaggio: Derick Martini, Steven Martini, Mark Yoshikawa Produzione: AlecBaldwin, Martin ScorseseCast: Alec Baldwin, Cynthia Nixon, Rory Culkin, Emma Roberts
Ambientato alla fine degli Anni Settanta, il film segue le storie di due famiglie americane chevivono nel cuore della periferia, osservate attraverso gli occhi innocenti del quindicenneScott. Uno sguardo divertente, triste, violento e qualche volta tragico, al primo amore e alledinamiche familiari.
Candidato a: Migliore regia; Miglior sceneggiatura; Miglior Recitazione Maschile (Rory Culkin)
   
  MY ONE AND ONLY
Regia: Richard Loncraine Sceneggiatura: Charlie Peters Fotografia: Marco PontecorvoMontaggio: Humphrey Dixon Produzione: Aaron RyderCast: Kevin Bacon, Renée Zellweger, Chris Noth, Logan Lerman
Di città in città, a bordo della sua scintillante Cadillac decapottabile, Ann Deveraux cercastabilità, denaro e un nuovo marito. Con lei viaggiano anche i figli e sebbene i suoi rapportinon riescano a giungere a buon fine una volta in California…
Candidato a: Miglior Recitazione Maschile (Logan Lerman); Miglior Recitazione Femminile(Renée Zellweger); Miglior Fotografia
   
  PETER AND VANDY
Regia: Jay DiPietro Sceneggiatura: Jay DiPietro Fotografia: Frank DeMarcoMontaggio: Geoffrey Richman Produzione: Peter SterlingCast: Jess Weixler, Jason Ritter, Tracie Thoms, Bruce Altman
Una storia d’amore fuori dal comune, ambientata a Manhattan. Saltando fra passato epresente, il film affronta la domanda che molte coppie si pongono: “Come siamo arrivati aquesto punto?”.
Candidato a: Miglior Sceneggiatura; Miglior Montaggio
   
  STEPHANIE’S IMAGE
Regia: Janis DeLucia Allen Sceneggiatura: J.P. Allen Fotografia: K.C. SmithMontaggio: Janis DeLucia Allen Produzione: J.P. Allen, Janis DeLucia AllenCast: Melissa Leo, Warren Keith, Janis DeLucia Allen, Richard Conti, Sally Clawson
Stephanie, un’ex modella, viene trovata morta nel suo appartamento a San Francisco. Sulluogo del delitto viene trovato anche il corpo del suo ragazzo, che sembra averla uccisa e poiessersi suicidato.Ma le circostanze intorno alla morte della ragazza sono ben più misteriose.
Candidato a: Miglior Recitazione Femminile (Melissa Leo); Miglior Montaggio
   
  SUR LE MONT JOSAPHANT
Regia: Jean-Marc Vervoort Sceneggiatura: Jean-Marc Vervoort Fotografia: Louis-PhilippeCapelle Montaggio: Nathalie Delvoye, Anne Christophe Produzione: Jean-Marc VervoortCast: Olivier Hynthier, Tsilla Chelton, Mar Sodupe, Phlippe Grand’Henry, George Siatidis
Alain Tiwili, un giovane reporter con il torto di aver fatto un servizio TV “politically incorrect” viene spostato su un servizio molto particolare sulla scomparsa di alcuni piccioni…
Candidato a: Miglior Regia
   
  THE 27 CLUB
Regia: Erica Dunton Sceneggiatura: Erica Dunton Fotografia: Stephen ThompsonMontaggio: Les Butler, Olivier Bugge Coutté Produzione: Chiara TrentoCast: Joe Anderson, David Emrich, Eve Hewson, James Forgey, Alexie Gilmore, David Sherrill
Quando si muore si continua ad esistere nella memoria di chi resta. Si rimane un fragmentodi storia, di momenti senza tempo. Dei due componenti della famosa band Finn, Tom muore,ed Elliot resta. Jimmy Hendrix, Janice Joplin, Jim Morrison e Kurt Cobain tutti morti a 27.Elliot farà la stessa fine?.
Candidato a: Miglior Regia; Miglior Sceneggiatura; Miglior Recitazione Maschile (JoeAnderson); Miglior Fotografia; Miglior Montaggio
   
  THE TRUTH ABOUT ANGELS
Regia: Lichelli Lazar-Lea Sceneggiatura: Lichelli Lazar-Lea Fotografia: Andrew Giannetta,Angie Pop Montaggio: Craig Hayes Produzione: Lichelli Lazar-LeaCast:Antonio Del Prete, Dree Hemingway, Candice Accola, Ivan Shaw, Bobby Hosea, VelindaGodfrey
Pablo dipinge e lavora, rimane un sognatore ma con una moglie e un figlio da mantenere enon si rassegna alla vita familiare, la moglie lo critica di non partecipare alla crescita dellafiglia proprio quando il suo migliore amico Kane Connor, lo invita ad un party tra le colline diHollywood. Sbagliando s’impara…
Candidato a: Miglior Montaggio
   
  WHO ARE YOU TO ME
Regia: Dror Reshef Sceneggiatura: Dror Reshef Fotografia: Miki IsraelMontaggio: Elya Kohn Produzione: Dror ReshefCast: Hila Mezker, Lior Doron, Nili Rogel, Efrat Arnon, Avraham Hurvitz
Anya, 25 anni, nonostante il suo handicap mentale, riesce a condurre una vita indipendente.Dalla morte improvvisa dei suoi genitori Anya vive da sola, circondata dal silenzio. Unamattina però incontra Ari.
Candidato a: Miglior Regia; Miglior Sceneggiatura; Miglior Recitazione Femminile (HilaMezker)
   
  WITHOUT
Regia: Alexandros Avranas Sceneggiatura: Alexander Avranas, Ioanna RaptiFotografia: Elias Kostandakopoulos Montaggio: Giorgos Triandafyllou Produzione: NikosSekerisCast: Vassilis Andreou, Evi Saoulidou, Costantinos Giannaris, Rania Ikonomidou
La vita dei componenti di una famiglia dei nostri giorni viene messa a nudo fino a mostrare ibisogni e desideri, che rendono problematico il rapporto tra di loro. Ma per far fronte ai solitiproblemi questa volta viene prese una soluzione estrema e imprevista, l’eroina.
Candidato a: Miglior Fotografia
   
  ZOE’
Regia: Giueppe Varlotta Sceneggiatura: Giuseppe Varlotta Fotografia: Piero BassoMontaggio: Luca Carbone Produzione: Giuseppe VarlottaCast:Francesco Baccini, Serena Grandi, Andrea G. Pinketts, Bebo Storti, Camillo Grassi
Durante la Seconda Guerra Mondiale, in un villaggio semidistrutto dai Tedeschi si attendel’arrivo degli alleati. Tina manda la figlia di 10 anni nel bosco in cerca del padre, una personache tutti sembrano conoscere..
Candidato a: Miglior Montaggio
   
CATEGORIA SPECIALE: AWW IL CINEMA ALLA MODA
   
 

COMRADE COUTURE
Regia: Marco Wilms Montaggio: Christian Fibikar Produttore: Gunnar Dedio Paese: Germany Durata: 84′ Anteprima Italiana
COMRADE COUTURE è un viaggio attraverso il "selvaggio" mondo dello stile underground e provocante dell’ambiente moda "Bohemian" della Berlino Est degli ultimi decenni del XX secolo. Un’esplosione di fantasia nello stile di vita convenzionale della Repubblica Federale Tedesca. In quel nuovo mondo "fashion" dei magazine patinati, si poteva essere individualisti, originali, provocanti e rompere tutte le regole conformiste della Ex-Germania dell’Est. Di fatto l’ingrediente identificativo più importante era lo sviluppo di uno stile personale e diverso, perchè quello era la cosa che mancava nella scena stilistica della Germania al di là del Muro. In quelle atmosfere di bassi fondi e di chiusura creativa attraverso gli artisti dello stile si poteva creare la propria immagine individuale ed essere finalmente riconoscibili. Questo film racconta la brama, le passioni e i sogni in fermento e vissuti dall’ambiente moda all’ombra del Muro.

   
  PICTURE ME: A MODEL’S DIARY
Regia: Ole Schell, Sara Ziff Montaggio: James Lefkowitz Produttore: David Hochschild Paese: USA Durata: 82′ Anteprima Europea
PICTURE ME: A MODEL’S DIARY mostra i segreti e il dietro le quinte del lavoro di una modella – da buste piene di cash a confessioni con occhi in lacrime – attraverso l’esperienza della top-model Sara Ziff. Ziff e il suo fidanzato, Ole Schell, s’aggirano nel backstage e riprendono gli show di alcuni dei più celebrati stilisti dell’industria della moda. Dalle note di una ragazza diventata professionista per caso, interviste di fotografi e di operatori del settore, si delinea un punto di vista crudo, intimo e brutale del significato della modella; l’immagine di un volto e di un corpo in vendita al miglior offerente, rivelando la voce di quelle che sono spesso guardate ma raramente ascoltate.
   
  THE SEPTEMBER ISSUE
Regia: R. J. Cutler Montaggio: Azin Samari Produttore: Eliza Hindmarch, Molly Thompson Paese: USA Durata: 89′ Anteprima Europea
Anna Wintour, la leggendaria Editor-in-chief di Vogue America negli ultimi vent’anni. La più potente e influente figura del mondo della moda internazionale. Nascosta dietro la sua pelliccia e i suoi occhiali scuri, non ha mai permesso a nessuno di scrutinare il lavoro interno del suo magazine prima d’ora. Con un accesso senza precedenti, il film di R.J. Cutler entra dentro la produzione della più famosa rivista fashion mostrando un mondo che il pubblico, dalla superfice, crede di conoscere.
   
  VALENTINO THE LAST EMPEROR
Regia: Matt Tyrnauer Fotografia: Tom Hurwitz Montaggio: Bob Eisenhardt, Frédéric Tcheng Produttore: Matt Kapp, Carter Burden Paese: USA Durata: 96′ Anteprima a Milano
Mostrato a Venezia a settembre 2008 e acclamato nei film festival di tutto il mondo, VALENTINO THE LAST EMPEROR è un film che ha catturato il cuore e l’immaginazione del pubblico. La leggendaria figura di Valentino è la star del film, insieme al suo business partner, Giancarlo Giammetti. Con un accesso mai prima d’ora permesso nel santuario della moda, il film segue lo stilista designer nei suoi ultimi due anni di carriera e mostra le fatiche di Valentino all’arrivo dei suoi quasi 50 anni di lavoro, in cima all’Olimpo di uno dei più competitivi regni del glamour.
   
DOCUMENTARI CANDIDATI
   
  ALLEGRO MODERATO
Regia:Patrizia Santangeli Sceneggiatura:Patrizia Santangeli Fotografia:Patrizia SantangeliMontaggio: Cristiana Cerrini Produzione: Chiara Cavallo
Allegro Moderato è un documentario che descrive come la passione e la musica possa dare forza e rendere eccezionale ciò che il destino ha voluto debole. L’ Orchestra sinfonicaEsagramma si distingue dagli altri ensamble per un semplice motivo: i suoi musicisti sonopersone con problemi mentali e psichici.
   
  COURTING CONDI
Regia: Sebastian Doggart Sceneggiatura: Sebastian Doggart Fotografia: Matthew WolfMontaggio: Dan Madden Produzione: Sebastian DoggartCast: Devin Ratray, Sebastian Doggart, Condoleeza Rice, Frank Luntz, Carol Connors, Adriangrenier, Jim Norton
Può un uomo sognare di conquistare una delle donne più potenti del mondo? Questo è undocumentario come non ne avete mai visti prima. Il primo documentario tragicomicomusicale nella storia del cinema. Una via di mezzo tra Borat, Fahreneit 9/11 e Mamma mia!.
   
  CRUDE
Regia: Joe Berlinger Fotografia: Juan Diego Pérez, Pocho Alvarez, Joe Berlinger, MichaelBonfiglioMontaggio: Alyse Ardell Spiegel Produzione: Michael Bonfiglio
Crude è il racconto, visto da dentro, del famigerato caso ambientale “Amazon Chernobyl”nella foresta pluviale dell’Ecuador: il più grande caso legale, nel mondo, legato al petrolio. Ilregista Joe Berlinger e i suoi collaboratori, riuscendo ad ottenere informazioni dalle figurechiave della vicenda, hanno potuto catturare tutti gli aspetti di un controverso dramma epicoe del suo sviluppo, dentro e fuori dalle aule dei tribunali.
   
  PLANET P-BOY
Regia: Benson Lee Fotografia: Vasco NunesMontaggio: Benson Lee, Jeff Marcello Produzione: Benson Lee, Amy Lo
"Planet B-Boy", con i suoi personaggi coinvolgenti e le sue intense sequenze di danza, èambientato nel mondo del B-Boying: una danza metropolitana meglio conosciuta come“break dancing”. Sul vivido sfondo di città come Osaka, Parigi, Seoul e Las Vegas, immaginiindimenticabili incorniciano le storie private di ballerini che lottano per i loro sogni nonostantei contrasti con la società e con le loro stesse famiglie
   
  PLAYGROUND
Regia: Libby Spears Sceneggiatura: Derick Martini, Steven Martini Fotografia: FrankGodwin Montaggio: Oreet Rees Produzione: Libby Spears
Qual è la destinazione numero uno per la ricerca di avventure sessuali con bambini? Gli StatiUniti d’America! Il film non offre alcuna risposta chiara, ma spinge a chiedersi molti perchésull’abuso sessuale. Dalla regista Libby Spears e dai produttori George Clooney, Grant Heslove Steven Soderbergh arriva un ritratto sorprendente ed eseguito con cura del più allarmantee insidioso segreto degli U.S.A.: il traffico sessuale di bambini.
   
  QUEST FOR HONOR
Regia: Mary Ann Smothers BruniFotografia: Dane Lawing Montaggio: Deborah Dickson, Gabriel Ernest Rhodes, Timothy K.Smith Produzione: Lawrence Taub
Il corpo di una donna viene ritrovato in un campo vicino Ranya, un’altra donna in pericoloviene colpita nel rifugio di Asuda (organizzazione che combatte la violenza contro le donne).Il documentario segue un’imprenditrice sociale, Runak Faraj, ex insegnante e instancabileattivista, nel suo lavoro con avvocati locali, agenzie governative curde ed altri colleghi perinvestigare sui crimini d’onore e per tentare di sradicare questi omicidi, piaga che ancoraaffligge le regioni tribali del Kurdistan.
   
  RETURN TO TARAWA
Regia: Leon CooperFotografia: Matthew Hausle Montaggio: Jay MiracleCast: Leon Cooper, Ed Harris
Leon, un veterano che ha combattuto durante la sanguinosa guerra di Tarawa, nel novembredel 1943, torna, ormai anziano, in quell’isola del Pacifico. La spiaggia dove, anni prima,aveva visto morire centinaia di compagni è oggi ricoperta dalla spazzatura. La nuova lotta èripulire l’ambiente.
   
  SECRETS TO LOVE
Regia: Tracie DonahueSceneggiatura: Suzanne Eckes-Wahl, Tracie Donahue Fotografia: Brian HammMontaggio: Jim Eckes Produzione: Chiara Trento
"Secrets to Love" è un avvincente documentario sulle relazioni di coppia, sui matrimoni e –naturalmente – sull’amore. Per più di un’ora ci intratterremo con una donna divorziata checerca le risposte a domande che molti si pongono: come vivere in coppia per sempre felici econtenti? Perché l’amore è così complicato? Che può fare una coppia perché il matrimonioduri tutta la vita?
   
CORTOMETRAGGI CANDIDATI
   
 

A DAY’S WORK
Regia: Rajeev Dassani Cosa succede quando da un semplice malinteso scaturiscono rabbia e paura? Cosa succede quando le barriere linguistiche si trasformano in pregiudizi e violenza? Enrique avrà modo di scoprirlo…

   
  ANIMATED AMERICAN
Regia: James Baker, Joe HaidarFantasia e realtà si incontrano e si scontrano: chi vincerà tra i due? Un’affascinante donnaassiste allo scontro. Resterà solo il migliore.
   
  BOUTONNIERE
Regia: Coley SohnBethany Pruitt è un teenager come tante altre: vuole diplomarsi e liberarsi il prima possibiledella figura, troppo ingombrante, della madre. Ma prima che ciò accada dovrà cercare disfuggire al folle piano della donna.
   
  CAMILLE
Regia: Piero CostantiniUna famiglia in crisi, una villa desolata, amore e morte s’incontrano. Ma Camille è anche lastoria di una gatta che sembra non muoia mai, avvolta da un macabro mistero.
   
  C’ERO UNA VOLTA
Regia: Luca ElmiLei lascia lui. Lui si dispera, poi tenta di riprendersi, senza gran successo. Cerca un’altradonna, chiede consiglio agli amici, ma… niente da fare. Alla lui fine si rassegna… o no?
   
  CIAO TESORO (Shorts Program 1)
Regia: Amedeo ProcopioUn locale dal misterioso logo, una ballerina del ventre che gioca con veli dorati e due donneche guardano lo spettacolo. Un uomo le raggiunge con un’insolita proposta: una di loro andràa letto con lui in meno di un’ora. Una strana avventura raccontata attraverso i ricordi deiprotagonisti.
   
  COMPACT ONLY
Regia: Pamela GreenUna via in meno da percorrere e Al avrebbe avuto la sua consegna a domicilio. Ma la distanzaè troppa, così come la sua passione per il Chiken Katsu. Così decide di farsi consegnare il suocibo preferito nella sua macchina, in un parcheggio di un supermercato. Di sicuro sarà unpasto fori dall’ordinario.
   
  DOWN THE RABBIT HOLE
Regia: Eva PervoloviciIleana è un’innocente ragazza che entrerà in contatto con un mondo che non le appartiene,fatto di droghe e dipendenza da esse. Il suo approccio alla vita e all’amore metterà a duraprova il rapporto con se stessa e con il suo fidanzato.
   
  EN COMPAGNIE DE LA POUSSIERE (Shorts Program 1)

Regia: Jacques MolitorFrancois e Michel. Due amici. Un amore incompreso, forse ancora acerbo. Una donna ditroppo sconvolge il loro equilibrio. Un intenso viaggio tra i sentimenti e le disillusioni checomporta il crescere. E quando si ritrova l’amore forse è troppo tardi.
   
  EVE
Regia: Thanos PsichogisIl confine tra i sogni e la realtà a volte è una linea sottile e sfocata. Nick lotta con il suodolore, una dura guerra tra il presente e il passato, mentre la realtà si confonde nel ricordo.Una storia struggente, su un uomo che deve fare i conti con la morte della sua fidanzata.
   
  FANATIC
Regia: Paul RobinsonDaniel, di mestiere trasporta pacchi con la sua bicicletta. Abita tutto solo nella deserticaperiferia di Barcellona. Ogni mattina allena scrupolosamente il suo corpo ma, per quantofisicamente forte, non riesce a sopportare il peso delle parole di Sara. Solo il fortuito incontrocon una donna gli farà capire che molte delle sofferenze sono auto-inflitte e potrebberoessere evitate.
   
  FINDING GRANDMA
Regia: Gretchen BeckerBecky ha da poco perso la madre ed è sconvolta perché teme che da sola non possacrescere suo figlio con i giusti valori, quelli sua famiglia, in questa vita così frenetica emalsana. Ma ben presto verrà consolata poiché la presenza magica della madre è ovunque.
   
  INSIDE
Regia: Tracie LymonUn uomo ispanico e la sua convinzione sempre più forte che qualcosa gli stia crescendodentro. L’indifferenza degli altri non lascia che una scelta: sfidare, da soli, le proprie paure.Anche quella della morte.
   
  LOST PARADISE
Regia: Oded BinnunUn uomo e una donna. Una stanza di albergo, sguardi complici e languide carezze. Solo unattimo dopo, abiti nuovamente indossati, centimetri di stoffa innalzano un muro. Il sogno,l’idillio sembra svanire. Una perfetta rivisitazione di Adamo ed Eva.
   
  MOTHER, MINE
Regia: Susan Everett“ Ciao Mamma, mi chiamo Alison. Sono nata il 6 giugno di 28 anni fa, ma questo dovrestisaperlo già, vero?” Dopo la morte della madre adottiva, Alison va alla ricerca della sua madrenaturale. Una videocassetta per introdurla nella sua vita, ma poi, quale saranno le sue vereintenzioni?
   
  OPEN YOUR EYES
Regia: Susan CohenLa vita di Giulia e il suo matrimonio prendono una triste piega dopo la diagnosi di cancro alseno. Un matrimonio, un bagno come nascondiglio e improvvisamene compare lei, la sorelladella sposa. Un incontro, una confessione e forse una rivelazione: nulla in fondo si puònascondere per sempre.
   
  SIX AND A HALF
Regia: Ana Lily AmirpourUna moderna parabola sulla natura brutale e capricciosa dei bambini. Il destino di una ranalegato a un doloroso incidente. Un lago, del sangue e una tremenda vendetta.
   
  VIKO
Regia: Larysa KondrackiEx Yugoslavia, 1997. Viko, diciassettenne, divide uno squallido appartamento con la suafamiglia e l’unica gioia della sua vita è Lila, la sua fidanzata. Grazie all’aiuto di suo fratelloViko riuscirà a fuggire a Londra, venendo catapultato in un mondo dal quale non potrà piùtornare indietro.
   
  WELGUNZER
Regia: Bradford SchmidtDonald ha intenzione di costruire una macchina del tempo, per viaggiare nel futuro euccidersi. Una dark comedy che indaga sulla possibilità o meno di un uomo di cambiare coltempo.

CALENDARIO PROIEZIONI ED EVENTI

Tutti i cortometraggi in concorso, ma solamente i lungometraggi e documentari premiati (da prestigiose giurie internazionali), verranno proiettati al pubblico del cinema ARCOBALENO FILMCENTER situato in Viale Tunisia 11, Milano, secondo il seguente calendario:

Giovedì 7 Maggio h 20.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 1
Opening Night
Proiezione in anteprima mondiale
FEISBUM

Lunedì 11 Maggio

h 19.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Cortometraggi / Short – program 1

h 19.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 3
Cortometraggi / Short – program 2

h 21.00
ARCOBALENO FILM CENTER
Aperitivo del cinematografo

h 22.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Cortometraggi / Short – program 1

h 22.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 3
Cortometraggi / Short – program 2

Martedì 12 Maggio h 20.00
LE BANQUE
Awards Ceremony Gala Dinner Proclamazione dei vincitori
Evento in beneficenza per l’Abruzzo
In collaboration with Croce Rossa Italiana (Invitation Only)

Mercoledì 13 Maggio

h 18.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Film Il Cinema “alla Moda”

h 20.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Film, MIFF 2009

h 22.30
ARCOBALENO FILM CENTER- Sala 2
Miglior Recitazione Femm., MIFF 2009

Giovedì 14 Maggio

h 20.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Regia, MIFF 2009

h 22.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Recitazione Masch., MIFF 2009

Venerdì 15 Maggio

h 19.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Film In buona “Compagnia”, MIFF 2009

h 21.45
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Sceneggiatura, MIFF 2009

h 00.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Cinematografia, MIFF 2009

Sabato 16 Maggio

h 17.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Montaggio, MIFF 2009

h 19.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Regia, MIFF 2009

h 21.45
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Documentario, MIFF 2009

h 00.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Sceneggiatura, MIFF 2009

Domenica 17 Maggio

h 14.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Recitazione Femm., MIFF 2009

h 17.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Documentario, MIFF 2009

h 19.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Film, MIFF 2009

h 21.45
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Recitazione Masch., MIFF 2009

Lunedì 18 Maggio

h 20.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Montaggio, MIFF 2009

h 22.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Miglior Cinematografia, MIFF 2009

Martedì 19 Maggio

h 20.00
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Gran Premio del Pubblico, MIFF 2009

h 22.30
ARCOBALENO FILM CENTER – Sala 2
Gran Premio del Pubblico, MIFF 2009

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.