Se Bambi fosse trans?
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • EditoriMeridiano Zero

Se Bambi fosse trans?

I fari che di notte illuminano le terme di Caracalla appaiono a Giacomo come luci della ribalta, calzato un tubino rosso e un paio di ciglia finte è deciso a calcare quel palcoscenico
fino alle estreme conseguenze. Desideria, che già da tempo batte la zona, decide di fargli da “madrina”. Nasce Bambi: “favolosità” con la parrucca bionda disponibile per 30 euro.
Una metamorfosi naturale, momento di una vita semplice in cui l’unico problema è l’abbinamento errato dei generi tra corpo e spirito: Bambi è l’anima femminile nel corpo di Giacomo.

Reali racconta l’infanzia e l’adolescenza del suo mutevole protagonista a Bassano del Grappa, dove l’incontro con Luana fa nascere una coppia solida e vogliosa di vivere in una realtà più grande, meno provinciale. La convivenza con Luana continua a Roma: un affetto profondo lega i due, anche in assenza dei momenti fondamentali di una coppia di fidanzati. Bambi per un periodo è il vizio di Giacomo, la sua droga nascosta,
finché non incappa in una “marchetta sporca” con due ragazzi violenti. Giacomo travestito da Bambi è così costretto a chiamare Luana nel cuore della notte e a rivelarle tutto, con il sa-
pore del sangue nella bocca truccata…

Marco, fascinoso architetto, raccoglie Giacomo dal suo pozzo di disperazione: un amore appassionato ed esclusivo, come quello di tante coppie omosessuali, eclissa Bambi per un lungo periodo e sostituisce l’importanza dell’ex fidanzata. Ma Bambi non sopporta di stare dietro le quinte e scalcerà fino ad avere il sopravvento.
Se Bambi fosse trans? non è una storia di emarginazione, ma di riscatto: i valori positivi della solidarietà tra transessuali e una descrizione non svilente per il mondo sommerso della prostitu zione “autonoma” (e non quella schiavizzata da criminali senza scrupoli) conducono il lettore all’interno di una storia romana smaliziata e profonda al contempo. Il racconto, che prevede una seconda parte, si conclude con una decisione importane: la via chirurgica al cambiamento di sesso, la cui descrizione racconta quello che pochi hanno osato immaginare. La prosa di questo volume ben si presta a un racconto in immagini. Infatti, la casa di produzione BIC (di Orlando, Florida) ne ha opzionato i diritti – presto “Bambi” verrà pubblicato anche negli Stati Uniti – per trasporlo su grande schermo.

Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.