La città e l'isola. Omosessuali al confino nell'Italia fascista
Esprimi il tuo giudizio
Aggiungi ai preferiti
  • EditoriDonzelli

La città e l'isola. Omosessuali al confino nell'Italia fascista

A partire da testimonianze e da fonti d’archivio gli autori ricostruiscono un mondo che sembrava scomparso nel nulla: quello dell’Italia omosessuale durante il fascismo. Gli appuntamenti sulla spiaggia di notte, le sale da ballo per soli uomini, le complicità, le rivalità, i travestimenti, gli espedienti, la paura, l’amore. E poi, dopo l’arresto, gli stratagemmi messi in atto dalle famiglie, i paradossi nati dalla detenzione, i tentativi nobili o strumentali (ma quasi sempre vani) di rivendicare la propria innocenza e guadagnarsi la libertà.

Visualizza contenuti correlati

Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.