Dalla rassegna stampa Cinema

L’assurda “rieducazione” di un ragazzo gay

Boy erased – REGIA DI JOEL EDGERTON

Ispirato a una storia vera raccontata anche in un libro autobiografico, Boy erased è la seconda regia dell’attore Joel Edgerton, che qui si ritaglia un ruolo accanto a Nicole Kidman e Russell Crowe. Un adolescente del Wisconsin (Hedges), attratto da uomini del proprio sesso, lo confessa al padre e viene spedito in un centro di rieducazione cristiano, fatto apposta per sradicare le tentazioni omosessuali. Il racconto procede minuzioso, tradizionale. La cosa più interessante è la descrizione del funzionamento di questo universo concentrazionario, mentre i rapporti tra i personaggi sono sviluppati in maniera fin troppo lineare e prevedibile.
A dare un po’ di spessore ci sono gli attori, in particolare Hedges, che è ormai il giovane attore più interessante del cinema americano. Curiosamente, una storia gemella, ma al femminile, era stata raccontata in un film uscito qualche mese fa, La diseducazione di Cameron Post,
anch’esso visto da noi alla Festa del cinema di Roma. VOTO: 2,5/5
– Em.Morre.

Visualizza contenuti correlati


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.