Dalla rassegna stampa Cinema

Ricche o povere il potere è in mano alle donne

La favorita
REGIA DI YORGOS LANTHIMOS
Inghilterra, primi del Settecento. La duchessa di Marlborough e la cugina povera Abigal si contendono i favori della regina Anna.
Lanthimos, che coi suoi film misantropici dallo stile vistoso ha mietuto successi in molti festival, stavolta gioca fuori casa e risulta molto meno irritante. Alle spalle ha un radiodramma della BBC, con dialoghi spesso brillanti, e anche se la regia non rinuncia ai vezzi fastidiosi (carrelli indietro e grandangoli, strizzate d’occhio a Greenaway e Kubrick) e a un facile grottesco, il film funziona, anche perché il discorso su sesso e potere, caro a Lanthimos, è calato in un contesto storico ideale. E soprattutto, ci si diverte a vedere la sfida fra attrici, bravissime e tutte nominate all’Oscar: la finta ingenua Stone vince sulla dura Weisz, ma più di tutte conquista Olivia Colman (che sarà Elisabetta nella prossima stagione di The Crown) nei panni della regina.
VOTO: 3,5/5
— Em. Morreale

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.