Dalla rassegna stampa Salute

Operai con il seno e adolescenti che pensano di essere gay. L’allarme della dottoressa: "Molti dei miei pazienti hanno i sintomi di danni da Pfas"

Operai con il seno e adolescenti che pensano di essere gay. L’allarme della dottoressa: “Molti dei miei pazienti hanno i sintomi di danni da Pfas”

Colesterolo, obesità, disfunzioni alla tiroide, tumori ai testicoli, tumori ai reni e Alzheimer”, sono gli effetti che il medico di base Dalla Benetta ha riscontrato a Zimella, provincia di Verona, in piena zona rossa che comprende i comuni serviti dagli acquedotti inquinati dalle sostanze perfluoroalchiliche.
Operai con il seno e adolescenti che pensano di essere gay. L’allarme della dottoressa: ‘Molti dei miei pazienti hanno i sintomi di danni da Pfas’

Colesterolo, maschi con le tette, disfunzioni alla tiroide, ipertensioni gravidiche e Alzheimer dottoressa Elisa Dalla Benetta di Zimella è molto preoccupata per la salute dei suoi pazienti esposti alla contaminazione da Pfas, sostanza al centro dell’inquinamento delle falde acquifere in Veneto. Il medico di base vive e lavora a Zimella, un paese di cinquemila anime in provincia di Verona che si trova nel bel nel mezzo dell’Area Rossa A degli Pfas, che comprende i comuni serviti dagli acquedotti inquinati dalle sostanze perfluoroalchiliche, a valle di Trissino, nel Vicentino.

Da dieci anni tiene un diario
La falda nel sottosuolo ha diffuso in un’area molto vasta il veleno. E’ un disastro ambientale che interessa potenzialmente almeno 300mila persone, per 90mila delle quali la Regione Veneto sta cercando di correre ai ripari con un piano sanitario. Al fatto quotidiano la dottoressa ha confessato “Certi fenomeni, nel contatto quotidiano con la gente e con i pazienti, non si possono non notare. E io li sto annotando in un quadernetto da più di dieci anni”, ha rivelato Dalla Benetta . La dottoressa ha precisato inoltre che si è confrontata con vari e importanti ricercatori universitari, che hanno confermato punto per punto i suoi dati e le sue osservazioni. 2I medici di medicina generale hanno molti dati, ma nessuno glieli chiede e non è giusto attendere 10 anni per avere i risultati dello screening, quando è già possibile avviare varie azioni”, ha affermato il medico di Zimella.

Cosa sono i Pfas
Pfas sono composti perfluoroalchilici che si trovano nei prodotti industriali e che sono utilizzati per le loro capacità: impermeabilità ad acqua e grassi, elevata stabilità termica, resistenza al fuoco, capacità lubrificanti. Tutte queste caratteristiche rendono i Pfas composti altamente inquinanti perché restano nell’ambiente dove perdurano per molto tempo. Si trovano nella carta, nei cartoni ad uso alimentare, nei rivestimenti delle padelle, nell’abbigliamento tecnico. Già i passato alcuni studi hanno dimostrato la capacità di Pfas di interferire con il normale funzionamento del sistema endocrino e nel regolare rilascio ormonale.

Pfas e l’attività ormonale
Il meccanismo attraverso il quale i Pfas interferiscono con l’attività ormonale è stato individuato in uno studio condotto dal gruppo di ricerca dell’unità operativa complessa di Andrologia e Medicina della Riproduzione dell’Azienda Ospedaliera dell’Università di Padova, coordinata da Carlo Foresta I risultati della ricerca hanno dimostrato tutta la pericolosità degli Pfas per l’equilibrio ormonale, visto che l’organismo li scambia per testosterone, abbattendone l’effetto del 40 per cento. Questo porta tra le altre cose a una riduzione della lunghezza dell’asta del pene e delle dimensioni dei testicoli, influisce inoltre sulla qualità dello sperma aumentando il rischio di infertilità.

Morte prematura
“Il professor Foresta, con cui sono in contatto da un anno, spiega la dottoressa ha dimostrato scientificamente quello che noi medici di base notiamo ogni giorno. Ad esempio, se qualcuno va nel cimitero di Zimella trova le tombe di sette bimbi morti prematuri negli ultimi anni, quando dal 1960 al 2000 i casi analoghi erano stati solo 2. Sono tutti maschietti. Ma lo sa che vengono nel mio ambulatorio adolescenti che sono sessualmente confusi e pensano di essere gay? E’ l’effetto dei bassi livelli di produzione di testosterone sulla loro crescita in pubertà”.

Operai con le tette
Il Pfas ha degli anche negli adulti che presentano fenomeni di femminizzazione. “In ambulatorio io ho ricevuto ex pazienti della Miteni, persone con 15mila nanogrammi per litro, che stavano alla catena di produzione. Ho chiesto: quanti di voi si sono sposati e hanno fatto figli? ‘Pochi, molti non si sono nemmeno sposati’. A uno di loro ho chiesto se, quando erano in spogliatoio, non avesse notato colleghi con le mammelle… ‘E lei come fa a saperlo, dottoressa?’ mi ha risposto sbalordito. Gli ho spiegato che quello è un effetto delle alterazioni ormonali. ‘E’ vero, avevamo tutti le tette e ci vergognavamo’. Si tratta di un fenomeno comunque regressivo se si applicano dosaggi ormonali”.

Pfas e tumori
“Quanto poi ai tumori che in letteratura sono correlabili all’assorbimento di Pfas, ci sono valori molto più elevati dei parametri di riferimento di cancri del rene, addirittura persino in marito e moglie, e di quelli del testicolo; normalmente per quest’ultimo l’incidenza è di uno ogni centomila abitanti, qui è di uno ogni seicento, dal momento che ho due pazienti con questa patologia su 1.200 assistiti”, rivela ancora la dottoressa.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.