Dalla rassegna stampa Cinema

E «Chiamami col tuo nome» scompare dal cineforum dei salesiani

«La decisione ci è stata comunicata dai piani alti – dicono i gestori-. Chiedere a loro»

E «Chiamami col tuo nome» scompare dal cineforum dei salesiani

La pellicola è incentrata sul flirt estivo di due ragazzi. I gestori della sala: «La decisione ci è stata comunicata dai piani alti, chiedete a loro». Gli spettatori: «Assurdo»

di Floriana Rullo

TORINO – Polemica a Rivoli, nel torinese, dopo che nella sala cinematografica del Don Bosco, gestita dai salesiani, è scomparso improvvisamente dal cartellone il film “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino. La pellicola del 2017, candidata a diversi premi Oscar, doveva essere proiettata il 13 novembre ma, una volta seduti in poltrona, gli spettatori hanno scoperto che era stata sostituita. Il film racconta il flirt estivo di due ragazzi, indaga dunque la loro relazione omosessuale. Un cambiamento di programma che non è piaciuto ai frequentatori del cinema di cascine Vica. Tanto da spingere uno di loro a scrivere una lunga lettera indirizzata al bisettimanale Luna Nuova. «Il 6 novembre» scrive Agilulfo Lugli, autore della lettera. «Ci è stato detto che ai piani alti la proiezione non era stata autorizzata. Ho sentito vociare parecchio dopo quell’annuncio ma poi il film di quella sera è cominciato e la cosa non ha avuto seguito». Una sostituzione molto strana ma della quale chi gestisce la sala non sa nulla. «La decisione ci è stata comunicata dai piani alti – dicono i gestori-. Chiedere a loro».

«Mi chiedo perché abbiano deciso di rimuoverlo. E perché lo avessero inserito prima se non erano d’accordo con la proiezione – scrive ancora Lugli che da tempo collabora con l’associazione culturale La Meridiana – Il film è già stato proiettato in altre sale in questi mesi e a volte è stato organizzato un dibattito sul tema senza che questo creasse problemi. E’ stata una scelta personale e colma di pregiudizi e preconcetti che non ha tenuto conto di chi ha pagato l’abbonamento e nemmeno di chi può avere idee diverse».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.