Dalla rassegna stampa Estero

Molestie sessuali, nuove accuse per Kevin Spacey: denunciato da un massaggiatore

Molestie sessuali, nuove accuse per Kevin Spacey: denunciato da un massaggiatore

L’attore, già indagato dalla polizia per una decina di casi negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, avrebbe tentato di abusare dell’uomo durante un massaggio a domicilio

Una volta partita la prima denuncia, le altre seguono a raffica. E’ già successo col capostipite dei #MeToo, Harvey Weinstein, e sta succedendo ora anche a Kevin Spacey. Da quando nell’ottobre 2017 ha fatto coming out, dichiarando di essere omosessuale e chiedendo scusa al giovane collega Anthony Rapp per le molestie che avrebbe subito quando aveva 14 anni, contro il 59enne attore due volte premio Oscar sono fioccate almeno una decina di altre denunce, dagli Usa al regno Unito. L’ultimo accusatore è un massaggiatore californiano, che ha raccontato alla Corte superiore di Los Angeles di esser stato aggredito, due anni fa a Malibù, durante una sessione di massaggi a domicilio a casa di Spacey: a un certo punto l’ex protagonista di House of Cards gli avrebbe preso la mano per guidarla verso i propri genitali, costringendolo «a farsi toccare» prima di «tirarlo a sé tentando di baciarlo». «Cosa stai facendo? E’ ridicolo – ha esclamato l’uomo inorridito -. Sono un professionista serio, questo è quello che faccio per vivere e mantenere mio figlio» ha urlato prima di fuggire via di corsa, dimenticandosi nella fretta anche l’attrezzatura da lavoro. «La condotta di Spacey è stata estrema e oltraggiosa – si legge nella denuncia presentata in tribunale -. Ha agito con sprezzante disprezzo per i diritti e i sentimenti del massaggiatore e con deliberata indifferenza rispetto a quanto avrebbe sofferto in seguito».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.