Dalla rassegna stampa Storia LGBT

'Gli anni amari' vissuti da Mario Mieli

‘Gli anni amari’ vissuti da Mario Mieli

Primo ciak di Adriatico su vita dell’attivista omosessuale

(ANSA) ROMA 20 AGO – Sono iniziate a Milano le riprese di Gli Anni Amari, il nuovo film di Andrea Adriatico che racconta la vita di Mario Mieli, intellettuale italiano studioso delle teorie di genere, attivista omosessuale, scrittore e performer nell’Italia degli anni ’70. Si parte dall’adolescenza di Mieli (Nicola De Benedetti) al liceo classico Giuseppe Parini di Milano e si passa poi alla vita notturna a parco Sempione e nei locali gay, quando ancora l’omosessualità era per molti sinonimo di disturbo mentale. E ancora il suo viaggio a Londra e l’incontro con l’attivismo inglese del Gay Liberation Front; il ritorno in patria e la fondazione di ‘Fuori!’, prima associazione del movimento di liberazione omosessuale italiano, e dei ‘Collettivi Omosessuali Milanesi’; la pubblicazione del saggio Elementi di critica omosessuale; la popolarità mediatica, ma anche le turbe mentali. Intorno alla vita di questo intellettuale tanti amici che, come lui, hanno contribuito a cambiare quel mondo: Corrado Levi, Ivan Cattaneo e Piero Fassoni.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.