Dalla rassegna stampa Spettacolo

Gay Village, il salotto estivo più amato tra nuovi e vecchi talenti e pubblico vip

Gay Village, il salotto estivo più amato tra nuovi e vecchi talenti e pubblico vip

Natalia Distefano

Ha il sapore di un ritorno a casa l’allestimento del Gay Village a Testaccio, proprio nel rione dove la manifestazione arcobaleno più importante d’Italia mosse i primi passi nel 2002.

Così a cinque settimane dalla sua apertura, nel trasloco dai confini metropolitani dell’Eur al cuore storico della città, questa edizione numero diciassette della kermesse sembra accreditarsi come il salotto estivo più frequentato da scrittori, artisti, attori e personaggi dello spettacolo.

Un caravanserraglio dove, tra un reading e una pièce teatrale, non è difficile incrociare in platea una signora della scena come Piera Degli Esposti o il critico musicale Gino Castaldo, poi Lucrezia Lante Della Rovere con Dodi Conti e la sceneggiatrice Paola Mammini, vincitrice del David di Donatello per il film «Perfetti sconosciuti». E ancora Roberta Garzia, Eva Grimaldi, la senatrice Monica Cirinnà, Ivan Cotroneo, Fiamma Satta, Nichi Vendola col marito Ed Testa o il regista Marco Simon Puccioni e il produttore Giampietro Preziosa. Mentre sul palcoscenico salgono nuovi talenti e navigati professionisti della cultura, da Pino Strabioli all’applauditissima Franca Leosini, dalla compagnia Generazione Disagio ai mattatori Andrea Rivera e Michela Andreozzi, con un calendario che abbraccia show, divertimento e battaglie civili.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.