Dalla rassegna stampa Cinema

CHIAMAMI COL TUO NOME, ARMIE HAMMER: "NON HO PROBLEMI A INTERPRETARE RUOLI GAY"

CHIAMAMI COL TUO NOME, ARMIE HAMMER: “NON HO PROBLEMI A INTERPRETARE RUOLI GAY”

L’attore protagonista del nuovo film di Luca Guadagnino ha anche dichiarato che è stato difficile capire alcune delle scene, che il regista ha dovuto forzare nella sua testa.

Cristiano Ogrisi

Armie Hammer è il protagonista di Chiamami con il tuo nome, il nuovo film di Luca Guadagnino in cui interpreta un uomo omosessuale. L’attore 31enne è già apparso in tre pellicole in un ruolo così, dopo Clyde Tolson in J. Edgar e James Lord in Final Portrait, ma nonostante sia un ragazzo eterosessuale nella vita reale, non ha mai provato difficoltà e non ha mai provato a evitare questo genere di ruoli:

“Nessuno nel mio team ha mai detto cose tipo ‘Non so se sarà positivo per te interpretare un personaggio gay’. Posso solo sperare che stiamo uscendo da questo stigma.”

In Chiamami col tuo nome, Hammer interpreta il professor Oliver, che intraprende una relazione sentimentale col giovane studente Elio (Timothée Chalamet). In una scena che ha fatto molto parlare, Elio usa una pesca come strumento di autoerotismo e la passa poi al professore, che la avvicina alle labbra. Hammer ha dichiarato che capire bene questo personaggio è stato più elaborato del solito:

“Non penso sarei riuscito a dare il meglio se non avessi tutto molto chiaro grazie a Luca. Ha dovuto inserire tutto il personaggio a forza nella mia testa dura. Ci sono molti feticismi e momenti che all’inizio non capivo. Come, perché dovrebbe mangiare quella pesca? Se non avessi capito determinate cose, non avrei mai tirato su un personaggio.”

Il libro è ambientato a metà degli anni Ottanta in una città del nord Italia non molto distante dal Lago di Garda. Elio, un diciassettenne sensibile e istruito, è l’unico figlio della famiglia italoamericana Perlman. Oliver è invece un accademico che arriva per aiutare il padre di Elio, un professore famoso specializzato in cultura greca, con il suo lavoro. Il ventiquattrenne è pieno di vita, spontaneo, affascinante e conquista chiunque lo conosca. L’incontro tra i due darà vita a un’estate indimenticabile.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.