Dalla rassegna stampa Televisione

Julian Morris: “Orgoglioso di aver interpretato una storia d’amore omosessuale”

Julian Morris: “Orgoglioso di aver interpretato una storia d’amore omosessuale”

L’attore Julian Morris, Wren in Pretty Little Liars, ha parlato di Man in an Orange Shirt, miniserie della BBC a tema LGBT.
Per anni il povero Julian Morris è stato accusato dei crimini più orrendi. Il suo personaggio di Pretty Little Liars, Wren, è sempre stato in cima alla lista dei sospetti -A. Sorprendentemente, non era Kingston a celarsi dietro i molteplici volti dello stalker che ha per anni dato il tormento alle Liars. Wren aveva comunque un profondo legame con A.D., alias Alex Drake.

Un incontro fortuito tra il medico e la gemella segreta di Spencer che ha scatenato nella Drake l’ossessione per la Hastings. Un legame malato quello tra Alex e Wren che è terminato nel peggiore dei modi. Chiusa la parentesi PLL, Julian Morris ne ha aperto un’altra altrettanto importante. Ad inizio mese, abbiamo rivisto l’attore nella miniserie in due puntate Man in an Orange Shirt della BBC.

Man in an Orange Shirt è un film tv in due parti che racconta due storie d’amore omosessuali in due epoche diverse. La prima è ambientata negli anni a cavallo della Seconda Guerra Mondiale. È la storia di un soldato costretto ad affrontare le conseguenze per essersi innamorato di un giovane artista. Michael deciderà di sopprimere i suoi sentimenti e conformarsi ad una vita di infelicità sposando Flora.

La seconda parte della miniserie è ambientata nel presente e parla invece di Adam (Julian Morris), nipote di Michael e Flora, che scoprirà di essere omosessuale dopo i 30 anni. Una storia che tocca una tematica molto attuale e profonda. Julian Morris ha ammesso di essere orgoglioso di aver potuto far parte di un progetto così importante.

Ecco le parole di Julian Morris

Julian Morris è tornato a parlare del suo ruolo, raccontando di essere orgoglioso di aver fatto parte di un progetto così importante. “Sono stato attratto da questo progetto perché è una storia d’amore mozzafiato” ha ammesso l’attore “è trasgressivo nella sua onestà. Il mio personaggio, Adam, è complesso. È davvero legato a sua nonna e soffre per la vergogna che lei gli fa provare per essere gay“. In merito alla questione dell’omosessualità, che oggi continua ad essere oggetto di scherno, Morris ha le idee chiare. “La società ha fatto progressi nel rispetto dei diritti civili, ma i residui dei pregiudizi del passato continua ad infettarci. Rigettare la tua vera identità deve essere una delle forme più dannose di oppressione, e penso che questa sia la situazione in cui si trovino tanti uomini e donne omosessuali oggi“. Il prossimo 18 settembre Man in an Orange Shirt sarà disponibile in DVD.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.