Dalla rassegna stampa Media

L'ultima provocazione di Sgarbi sulle donne e sui gay

L’ultima provocazione di Sgarbi sulle donne e sui gay
Vittorio Sgarbi ha pubblicato un video su Facebook in cui chiede conto ai suoi follower di cosa preferiscono: se le donne o gli uomini
Rachele Nenzi
“Non voglio dire nulla che sia contro nessuno”. Inizia così l’ultimo videomessaggio di Vittorio Sgarbi.

Il critico d’arte sulla sua pagina Facebook ha dedicato una piccola clip da un minuto per lanciare una provocazione nel suo stile irriverente. Il tema? Rapporti gay ed eterosessuali. E non è difficile immaginare dove si sia schierato Sgarbi.

“Siccome ormai più nulla è chiaro – dice il critico – visto che se vieni aggredito devi farti colpire e non reagire e se ti piacciono le donne sembra che fai una dichiarazione assurda, voglio fare un quesito e capire quanti sono d’accordo: è meglio scopare una figa che prenderlo nel culo”. Più che di un quesito si tratta di una affermazione, ma Sgarbi vuol capire quanti dei suoi fan concordano con un assunto tanto crudo quanto semplice.

Non che voglia prendersela con i gay, per carità. “Se qualcuno lo vuole prendere nel culo, non lo discuto – afferma – Magari gli piace e va benissimo. E questo è un mondo con la sua dignità. Ma in senso assoluto, quanta umanità è d’accordo con me?”. Il suoi follower hanno apprezzato il video, che ha già ricevuto centinaia di migliaia di visualizzazioni ed è stato condiviso da oltre mille persone.

“Più che una domanda questa è un’affermazione e posso dire che concordo”, commenta Marco. “Grande Vittorio, non sapevo masticassi il francese haut couture”, scherza Matteo. E anche molte donne sembrano concordare: “Vittorio ti prego,  sposami”.

 

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.