Dalla rassegna stampa Cronaca

Nozze non convenzionali per Carlo e Marco, sposi normali

Nozze non convenzionali per Carlo e Marco, sposi normali
Sabato prossimo matrimonio del leader di iKen con lo storico compagno e grande festa

napoli Le «nozze» sono fissate per il prossimo sabato. L’unione civile del leader di iKen Carlo Cremona con il suo storico compagno Marco Taglialatela sarà celebrata da Francesco Nicodemo — membro dello staff di Renzi a Palazzo Chigi e amico storico della coppia — nel chiostro di Santa Caterina a Formiello. Una cerimonia non certo per pochi intimi — è annunciata la presenza di circa mille persone — dal momento che Cremona ha coinvolto tutti quelli che hanno seguito e sostenuto la sua battaglia per il riconoscimento delle coppie gay e che vengono costantemente aggiornati sui preparativi da una pagina Facebook intitolata «unconventional wedding».

Carlo e Marco sono insieme da tanto, fra due anni celebreranno addirittura le «nozze d’argento». Si sono conosciuti il 29 luglio 1994 e da allora non si sono più lasciati. Un sodalizio cresciuto all’ombra di molte battaglie civili e tante iniziative culturali che hanno promosso la cultura arcobaleno con consapevole determinazione. L’unione civile è stata annunciata dai genitori di entrambi. Un «matrimonio non convenzionale» che però non prescinde da alcune tradizioni, come il bouquet che la mamma di Marco vuole regalare a Carlo, e dal sostegno delle famiglie che in questi anni sono state costantemente al fianco dei propri figli per ottenere il riconoscimento di una serie di diritti.

Le sorprese, al party, non mancheranno. In un equilibrio sospeso fra temi classici e colpi di scena inediti ci sono alcuni punti fermi che ruotano intorno alla scelta del bel chiostro di Santa Caterina, individuato come cornice ideale perché luogo simbolo del Rinascimento e della rigenerazione urbana. Il segno tangibile di una idea di adozione di parti della città che è una partecipazione a tutto tondo ai destini di Napoli. L’appuntamento è alle 21 per una unione non convenzionale che vuole ribadire il valore della normalità.

Anna Paola Merone

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.