Dalla rassegna stampa Cronaca

«Mio zio è gay, fermi! Non odiatelo!»

360914-vanity-messico

«Mio zio è gay, fermi! Non odiatelo!»
di Monica Coviello

Che cosa ci fa un bambino di 12 anni, fermo davanti a un corteo, le braccia allargate, come se volesse sfidare i manifestanti? Vorrebbe fermare la folla che sta marciando in segno di protesta contro i matrimoni omosessuali. Più di 11 mila persone, che fanno parte del Frente Nacional por la Familia, e che sfilavano a Celaya, Guanajuato, in Messico.

Vorrebbe fermarli perché «ho uno zio che è gay e non voglio che lo odino», ha spiegato il ragazzino a Manuel Rodriguez, il giornalista di Regeneraciòn, che ha scattato la fotografia. «In un primo momento ho pensato che il bambino stesse solo giocando – spiega Rodriguez, che poi si è avvicinato al piccolo per chiedergli che cosa stesse facendo -. Poi mi ha spiegato di suo zio».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.