Dalla rassegna stampa Libri

DARIO ACCOLLA PRESENTA: OMOFOBIA, BULLISMO E LINGUAGGIO GIOVANILE

Il saggio di Dario Accolla, grazie ad un’indagine puntuale, ricerca le cause e gli effetti di un fenomeno, il bullismo omofobo, ormai radicato negli adolescenti (e non solo).

Omofobia, bullismo e linguaggio giovanile: tre concetti apparentemente distanti, oggi invece più vicini che mai. Il saggio di Dario Accolla, grazie ad un’indagine puntuale, ricerca le cause e gli effetti di un fenomeno, il bullismo omofobo, ormai radicato negli adolescenti (e non solo). L’uso malato delle parole attiva un processo di costruzione linguistica del diverso e contribuisce a creare una realtà discriminatoria che danneggia l’intera società. Centrale diventa quindi l’analisi del linguaggio spesso utilizzato come strumento per creare diffidenza sociale rispetto a una

categoria specifica. Nel caso dell’omosessualità la lingua risponde a un processo ora di negazione, ora di disumanizzazione della persona omosessuale – come evidenziato da Accolla – attraverso epiteti e insulti che affondano le loro radici nei campi semantici del mondo animale (puppo), vegetale (finocchio) o “quelle inerenti all’anatomia umana relativa all’apparato fecatorio”. Accolla offre così uno spaccato del fenomeno del bullismo di matrice omofoba partendo dai risultati di un questionario online somministrato a giovani in età compresa tra i tredici e i venti anni di nove citta`, distribuite tra nord (Torino, Milano, Padova e Bologna), centro (Firenze e Roma) e sud (Napoli, Catania e Cagliari). La presentazione del libro è prevista questo venerdì 4 dicembre alle 18.00 a Ragusa, presso la Libreria Flaccavento, in via Mario Rapisardi n°99, in collaborazione con AGEDO Ragusa. A parlarne con l’autore sarà il giornalista Enzo Scarso. Il libro, edito Villaggio Maori, è dedicato a “chi non ce l’ha fatta” ma anche “a chi non permetterà a nessuno di scegliere per la propria vita e la propria felicità”.

Chi è Dario Accolla

Dario Accolla è siciliano e vive e insegna a Roma. Scrittore, blogger e attivista per i diritti delle persone LGBT, sigla utilizzata come termine collettivo per riferirsi a persone lesbiche, gay,omosessuali e transgender. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Filologia moderna presso l’Università di Catania curando diversi contributi di Dialettologia e Linguistica italiana, Scienze onomastiche e Studi di genere. Ha pubblicato inoltre il saggio, I gay stanno tutti a sinistra – Omosessualità, politica e società (Aracne, 2012), la raccolta Mario Mieli trent’anni dopo, insieme ad Andrea Contieri, (Centro di Cultura Omosessuale Mario Mieli, 2013) e la sua prima opera narrativa Da quando Ines è andata a vivere in città (Zona, 2014).
Oltre che sul suo sito – http://elfobruno.wordpress.com– scrive per il Fatto Quotidiano e Italialaica.

Cos’è AGEDO Ragusa?

Agedo Ragusa (Associazione genitori, parenti e amici di omosessuali), si impegna per l’affermazione dei diritti civili e per l’affermazione del diritto alla identità personale di persone omosessuali, attuando progetti di valorizzazione della cultura delle differenze nelle scuole, eventi sociali e organizzando convegni, giornate di studio, corsi di formazione rivolti a genitori, educatori, docenti. Nell’ambito dei servizi dell’associazione, Agedo Ragusa presenta l’apertura di un Punto ascolto dove sono forniti incontri gratuiti con una psicoterapeuta riservati per persone omosessuali.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.