Dalla rassegna stampa Cinema

Lacrime e risate per «Me and Earl...», dramma adolescenziale che vince al Sundance

Una vittoria doppia. Il Sundance 2015 si è chiuso con il premio del pubblico e quello della giuria andati allo stesso film: Me and Earl and the Dying Girl…

PARK CITY Una vittoria doppia. Il Sundance 2015 si è chiuso con il premio del pubblico e quello della giuria andati allo stesso film: Me and Earl and the Dying Girl , sull’amicizia tra Greg (interpretato dal giovane attore Thomas Mann) e una sua compagna di scuola affetta da leucemia. Un film che strappa lacrime e risate, diretto dal giovane Alfonso Gomez-Rejon, messicano già assistente di Scorsese e Iñárritu e amatissimo dal pubblico in Usa come regista e produttore della serie American Horror Story . «Dedico questa vittoria a tutti i giovani della mia città (Laredo, Texas) che desiderano diventare registi», ha detto. I rivali erano molti, a cominciare da The Witch di Robert Eggers, a cui è andato il premio per la miglior regia, e The diary of a teenage girl , che ha portato a Brandon Tost il premio della miglior fotografia. Tra i film del resto del mondo non c’è stata unanimità: il gran premio della giuria è andato al western britannico Slow west di John Maclean con Fassbender mentre il premio del pubblico all’indiano Umrika di Prashant Nair. L’Award per il miglior documentario è andato poi a The Wolfpack . Tra i documentari si sono imposti The Stanford Prison Experiment di Kyle Patrick Alvarez e Cartel Land di Matthew Heineman. Ma il premio del pubblico (e anche quello come miglior documentario) è andato a Dark Horse che racconta la storia di un cavallo che diventa un campione, ma poi tutto cambia dopo un incidente. Il bilancio della rassegna è molto positivo, come hanno sottolineato Robert Redford e il direttore del Festival, John Cooper: dopo Boyhood , lanciato l’anno scorso, anche questa edizione ha registrato una massiccia vendita nel mondo di titoli destinati a far parlare. Come Partisan di Ariel Kleiman con un sorprendente Cassel e The Russian Woodpecket su un artista ucraino segnato da Chernobyl.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.