Dalla rassegna stampa Cinema

Lithgow-Molina in un amore che non muore

…Il film di Ira Sachs è un raffinato miracolo di sottintesi, annotazioni di vita sul gioco eterno del Tempo (questo sì strange) nella generale malinconia del quotidiano…

Non è vero, non c’è niente di strano nella tranquilla relazione tra Ben e George che si sono sposati a New York e, causa crisi di lavoro e omofobia da scuola cattolica, si devono dividere trovando ospitalità da amici e parenti.
Il film di Ira Sachs è un raffinato miracolo di sottintesi, annotazioni di vita sul gioco eterno del Tempo (questo sì strange) nella generale malinconia del quotidiano con le sue probabilità, i suoi imprevisti, i suoi passaggi dal Via. All’ombra di un racconto poetico vissuto e mai retorico ci sono capolavori di ieri ( Cupo tramonto ) e la sensazione che siamo tutti nella stessa barca sia quando sta a galla sia quando va a fondo.
Non ultimo merito due strepitosi attori, John Lithgow e Alfred Molina che si vogliono davvero bene e si coccolano per 1 ora e 38’ come di rado s’era visto al cinema o in vita. VOTO: 8/10

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.