Dalla rassegna stampa

LUNEDI 10 FEBBRAIO SU SKY CINEMA 1 LA PRIMA ASSOLUTA DEL FILM DI FONTANA E STASI CHE CI RACCONTA ANCHE L'OMOFOBIA NEL MONDO DEL CALCIO

L’attore Alessandro Tiberi, già apprezzato in un ruolo gay nella serie “Quo Vadis, Baby?”, è un calciatore di serie A, segretamente gay e da anni legato ad un uomo

“Amore oggi” è la prima commedia targata Sky, trasmessa in prima assoluta sul canale Sky Cinema 1HD, lunedì 10 alle 21.10 e a San Valentino e venerdì 14 febbraio alle 22.55, su Sky Cinema Passion HD.

Realizzata da due giovani registi impostisi sul web e in tv per i contenuti dissacranti delle loro produzioni (“Inception Berlusconi”, “Buon Compleanno Italia”, ecc.), Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, che parlano così di questo loro primo lungometraggio: “Ciò che ci interessa è raccontare le storie d’amore dopo quello che è il tradizionale bacio finale nei film. La normalità e le difficoltà che vengono dopo quel bacio. Sky ci ha chiesto una storia su San Valentino, da immaginare in assoluta libertà. Nelle nostre corde c’è sempre stata l’anti-convenzione: volevamo realizzare qualcosa di diverso dalle commedie che si vedono attualmente al cinema. Sono storie realistiche, dunque né ottimiste né pessimiste. Chiunque può riconoscere un amico, un conoscente o un parente in ognuna delle storie che compongono il film“. Il film si compone di quattro storie, l’ultima delle quali affronta la tematica omosessuale nell’ambiente macho del calcio. Alessandro Tiberi, già visto in un ruolo gay nella serie tv “Quo Vadis, Baby?”, è Mario Marinelli, un calciatore arrivato in serie A, che sta passando un momento difficile, sia sul campo, essendosi infortunato è costretto ad entrare in partita solo come riserva, sia nella vita privata, dove all’apparenza è un donnaiolo incallito, almeno così viene presentato ai mass media, mentre in realtà è omosessuale e da anni con un compagno. Ad un certo punto dovrà decidere se dar credito ai suoi sentimenti e sacrificare la carriera da calciatore professionista o viceversa. Il film offre una spietata analisi del mondo calcistico e dei suoi dirigenti, che preferiscono la menzogna e l’ipocrisia, per salvaguardare il portafoglio, piuttosto che fare attenzione agli interessi umani e veritieri dei giocatori.

Un film sulla pluralità dell’amore ai nostri giorni, che, come detto dagli autori, vuole allontanarsi dalla classica commedia sentimentale, affrontando tematiche reali, che prendono spunto dalla vita di tutti i giorni, senza paura di infrangere tabù o pregiudizi.

Commenta Stefania Casini su Europa: “Un film in crescendo, riuscito soprattutto negli ultimi due episodi, che affrontano con garbo due temi non facili (e poco raccontati) come il culto dell’immagine maschile estetizzata e l’omosessualità in campi considerati ancora regno del maschio duro e puro. Amore oggi, pur con diverse ingenuità, è più fresco di certe commedie nostrane viste al cinema, anche perché ha una moderna gestione del ritmo e del montaggio, con soluzioni visive e sonore innovative per gli standard italiani.

Alessandro Tiberi protagonista della storia gay

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.