Dalla rassegna stampa Libri

Lido di Classe / Festival Naturae: oggi Bruno Casini presenta il libro "Ribelli nello spazio"

… si leggeva la Beat Generation, mentre irrompevano sulla scena della vita il cinema off, le culture psichedeliche, la cucina macrobiotica, le militanze politiche, le prime riunioni gay, le prime discoteche omosex…

Il cartellone estivo di eventi collegati al Festival Naturae di Lido di Classe si chiude definitivamente ne pomeriggio di oggi, lunedì 26 agosto, con l’incontro in programma alle ore 18 al bar Luvarara di via Fratelli Vivaldi, nel centro della cittadina costiera. Ospite l’autore Bruno Casini, che presenterà il suo libro “Ribelli nello spazio. Culture Underground Anni Settanta. Lo Space Electronic a Firenze” (Zona editore).
Firenze è stata per l’intero Novecento fucina e crocevia di geni e talenti d’ogni genere, che l’hanno tenuta viva e all’avanguardia pressoché in ogni campo: una vera capitale internazionale della cultura, insomma.

Attraverso questo libro facciamo un salto nella Firenze degli anni Settanta, nelle sue piazze, nei suoi locali: dallo Space Electronic – dove passarono Van Der Graaf Generator, Atomic Rooster, Canned Heat, Quintessence, Area, Nucleus, Rory Gallagher… – a La Buccia, dal Banana Moon all’Apis Niger, al Tabasco. Si ascoltavano dischi in vinile e si leggeva la Beat Generation, mentre irrompevano sulla scena della vita il cinema off, le culture psichedeliche, la cucina macrobiotica, le militanze politiche, le prime riunioni gay, le prime discoteche omosex, il teatro sperimentale, la moda freak, le comunità hippy, il rock clubbing, le fughe estive, le vacanze ad Amsterdam: insomma, la cultura underground. Con il contributo di alcuni irriducibili “ribelli”.

Negli anni Settanta, musica letteratura teatro arte moda esplosero in una “Swinging Florence” che sperimentava non solo nuove forme creative ma nuovi modi di vivere e stare insieme, nuove libertà e territori d’esperienza.

Casini, fiorentino, si occupa da sempre di comunicazione e promozione culturale. Laureato in storia del cinema con Pio Baldelli, è stato negli anni Ottanta tra i fondatori della rivista Westuff e ha diretto per oltre dieci anni – nel capoluogo toscano – l’Independent Music Meeting, prima rassegna italiana delle etichette indipendenti. Primo manager del gruppo, ha pubblicato “In viaggio con i Litfiba. Cronache rock dagli anni Ottanta” (ZONA, 2009), il libro che ne ha anticipato la reunion. Tra i fondatori del Banana Moon, storico freak-rock club fiorentino, ha dedicato a quella esperienza il libro omonimo (ZONA, 2008). Ha pubblicato anche “Felici & Maledetti. Che fine ha fatto Baby Jane? Moda e clubbing anni Ottanta a Firenze” (ZONA, 2011); “1975: viaggio in Afghanistan” (Catcher, 2006) e curato i volumi “Tondelli e la musica” (Baldini & Castoldi, 1994) e “Frequenze Fiorentine” (Arcanapop, 2003).

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.