Dalla rassegna stampa Libri

SALOTTO LETTERARIO FUORICAMPO

“Il posto delle donne” è un romanzo esplicito, scritto con un linguaggio sensibile, senza autocensure né eccessivi sentimentalismi. Rossana Campo parla al cuore delle nostre vite, in osmosi con il linguaggio reale delle nostre comunità.

SALOTTO LETTERARIO FUORICAMPO
Giovedì 6 Giugno ore 19

Rossana Campo è una scrittrice dallo stile fulmineo, umorista e sensuale. Profonda esploratrice dell’autorappresentazione femminile (e femminista), Rossana declina i suoi ritratti di bad girl di tutte le età fin dall’opera di esordio: “In principio erano le mutande” (Feltrinelli 1992), dal quale è stato anche tratto un film diretto da Anna Negri (1999).
Varie volte le lesbiche hanno popolato – in modo del tutto appropriato – i suoi testi; con “Il posto delle donne”, appena uscito per le edizioni Ponte alle Grazie, diventano padrone esclusive della scena, in una Parigi underground dove brilla salda la rete dei rapporti fra donne.
“Il posto delle donne” è un romanzo esplicito, scritto con un linguaggio sensibile, senza autocensure né eccessivi sentimentalismi. Rossana Campo parla al cuore delle nostre vite, in osmosi con il linguaggio reale delle nostre comunità.
Come scrive la sua amica Silvia su Facebook: “ Il posto delle donne è un unico respiro. Orgasmo, amore, odio e un pizzico di limone.”
Infine, con le parole stesse di Rossana : “Non ho certo voluto fare un romanzo per dire: guardate come sono felici le lesbiche! I territori dove mettiamo in gioco i nostri sentimenti, i nostri desideri, sono le parti più fragili dell’essere, quelle in cui facciamo i conti con tutto ciò che causa sofferenza. Emma, la protagonista del mio libro, mette in conto il dolore, la rabbia, il senso di fallimento e la precarietà (dei legami e economica), ma ha deciso di voler vivere, e di continuare a lottare per stare al mondo, per starci a modo suo.
Forse tutto è cominciato da un sogno. Emma è una parte di me, e attraverso di lei racconto – seppure in modo romanzato – un mio percorso.” (Rossana Campo, 2013)

SALOTTO LETTERARIO FUORICAMPO
Un salotto nel quale parlare di letterature lesbiche in libertà.
Presentazioni, autrici, piacere, provocazioni, bocadillos di testi nuovi e vintage.
Con occhio, orecchio e un con-tatto speciale per la letteratura lesbica in lingua italiana.
Lingua nativa e sperimentazioni oltre i confini come cifra dei libri che si vorrebbero aprire.
Un salotto letterario “fuoricampo”: creatività imprevista nella parola pubblica lesbica e stimolo per nuove produzioni.
Il Salotto Letterario Fuoricampo è curato in collaborazione con Paola Guazzo.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.