Dalla rassegna stampa Televisione

Ritorna su Rai 1 "Una grande famiglia"

La serie di otto nuove puntate per Rai1, realizzata da Magnolia, verrà girata tra il Lazio e la Lombardia. … l’omosessualità di Niccolò, il figlio diciottenne e con molti problemi a scuola della rigida Laura (Bergamasco), che «prendendo atto della verità, compirà anche un percorso dentro se …

Roma. Tante le domande in attesa di risposta: perchè Eduardo ha simulato la morte? Dove erano finiti i soldi? Qual è il pericolo che minaccia i Rengoni? Dopo il successo di ascolti della prima stagione, andrà sul set il 6 aprile «Una grande famiglia 2». La serie di otto nuove puntate per Rai1, realizzata da Magnolia, verrà girata tra il Lazio e la Lombardia. Nelle prime tre settimane le riprese si svolgeranno a Roma.
Non mancheranno colpi di scena, uno a puntata, rivelazioni, nuovi amori, new entry. E già si lavora alla terza stagione: Ivan Cotroneo, insieme a Monica Rametta e Stefano Bises, ha già quasi ultimato la nuova serie. Ma non solo: la Rai, come conferma il produttore di Magnolia Fiction Rosario Rinaldo, ha già dato il via libera alla realizzazione di una terza stagione con uno schema 8+8 puntate (la prima era composta solo da 6). «Una decisione che ci consente – spiega – di abbattere i costi e di girare a distanza ravvicinata. La fiction è già stata venduta in sette paesi europei». Le vicende dei Rengoni, industriali della Brianza, titolari di un’azienda, eccellenza del made in Italy, spiega Cotroneo, sono «una sorta di romanzo d’appendice contemporaneo, una saga che affronta grandi temi e pone quesiti importanti: che cos’è una famiglia? Su quali regole, tradizioni, sentimenti, si fonda? ». La regia è di Riccardo Milani e tutto il cast è confermato.
La nuova serie, aggiunge Cotroneo, «riaccende i riflettori su Edoardo Rengoni (Alessandro Gassman) che dovrà darci tante risposte. Cosa nasconde, qual è la verità? E inizierà esattamente laddove si era conclusa la prima serie». Poco prima dei titoli di coda, tutti seduti a tavola (i genitori, Stefania Sandrelli-Nora e Gianni Cavina-Ernesto), la moglie di Edoardo, Stefania Rocca, i fratelli Sonia Bergamasco, Giorgio Marchesi, Sarah Felberbaum e Primo Reggiani), sono rimasti sgomenti di fronte alla ricomparsa del primogenito Edoardo.
Sullo sfondo, la realtà dei distretti industriali del Nord Italia, raramente raccontata in tv. La fiction per Cotroneo «racchiude anche una parte di commedia che propone situazioni tipiche in cui possiamo riconoscerci: i pranzi familiari, le verità dette solo ad alcuni parenti e non ad altri. Ma anche il dubbio, così come tanti temi contemporanei». Tra questi l’omosessualità di Niccolò, il figlio diciottenne e con molti problemi a scuola della rigida Laura (Bergamasco), che «prendendo atto della verità, compirà anche un percorso dentro se stessa. Il rapporto madre-figlio – spiega lo sceneggiatore – subirà un’importante evoluzione».
Altro tema, la storia d’amore tra la moglie di Edoardo, Chiara, detta «la Trump» (Stefania Rocca) e Raoul (Marchesi), al quale la donna si era riavvicinata credendo di essere rimasta vedova. Edoardo come la prenderà? Anche per Stefano, il più piccolo di casa Rengoni (Primo Reggiani), in arrivo importanti novità. Rosario Rinaldo ha intenzione di realizzare per il web un prequel sul «triangolo» tra i fratelli Edoardo e Raoul e Chiara, contesa tra i due: «Le web series sono il futuro», dice il produttore. Lo sa bene anche Cotroneo che, dopo aver diretto per il cinema «La kryptonite nella borsa», ha firmato la regia di una web series da 28 episodi «Diario di una mamma imperfetta».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.