Dalla rassegna stampa Libri

La figlia segreta dei fratelli Neshov

… c’è il 40enne Erlend, l’unico aperto e gioioso, gay, vetrinista di successo: solo scappando nella rutilante Copenaghen, ha trovato un caldo futuro…

Non hanno nulla in comune i tre fratelli Neshov, e non si sentono da anni. Quando la madre, una donna di ferro che ha sempre comandato tutti a bacchetta, viene colpita da un ictus, eccoli lì a guardarsi negli occhi ancora una volta. Margido, un 52enne con una piccola ma fiorente impresa di pompe funebri, un uomo solo che controlla ogni emozione; Tor, il maggiore, l’unico restato in una casa che casca a pezzi accanto alla mamma e a un padre disprezzato ad allevare con rara passione i maiali; e poi c’è il 40enne Erlend, l’unico aperto e gioioso, gay, vetrinista di successo: solo scappando nella rutilante Copenaghen, ha trovato un caldo futuro. I primi due sono personaggi chiusi come noci: neppure Anne Radge riesce ad aprirli, anche se intorno alla famiglia Neshov ha costruito una fortunata saga di tre libri, trasposta poi in serial dalla tv norvegese. Il quadro comunque non si ricomporrebbe mai se in ospedale, a vedere per la prima e forse ultima volta la nonna che non l’ha mai voluta conoscere, non arrivasse Torunn, la figlia di Tor di cui quasi nessuno sapeva l’esistenza: sono la sua solarità, e la generosità di Erlend, a rimettere in moto le relazioni glaciali dei Neshov: e ne uscirà un nodo di segreti e bugie.

LA CASA DELLE BUGIE
di Anne B. Radge
Neri Pozza, trad. di Cristina Falcinella, pagg. 336, euro 17

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.