Dalla rassegna stampa Francia 

Carla contro Nicolas: "D'accordo a nozze gay"

In un’intervista a “Vogue” l’ex prima donna di Francia si dice a favore delle unioni omosessuali
e quindi vicina ai socialisti di Hollande. E mette all’angolo il marito conservatore

C’è aria di burrasca in casa Bruni-Sarkozy. Carla, ex première dame francese, si è detta a favore del matrimonio fra omosessuali e delle adozioni da parte di coppie gay, trovandosi così in disaccordo con le visioni conservatrici del marito Nicolas. L’ex modella ha esposto la sua posizione in un’intervista che sarà pubblicata nel numero di dicembre della versione francese di “Vogue”.

Questa la frase al centro della divergenza tra moglie e marito: “Sono favorevole perché molti miei amici, uomini e donne, sono in questa situazione e non vedo nulla di instabile o perverso nelle famiglie con genitori gay”.

L’intervista della ex prima donna di Francia arriva mentre i socialisti d’oltralpe stanno portando avanti un disegno di legge che a inizio 2013 renderà validi i matrimoni omossessuali, attirando le critiche dei leader religiosi e del partito di Sarkozy, l’Ump. “Mio marito è contro per ragioni legate alla sua vocazione politica, perché vede le persone come gruppi di migliaia anziché come individui conosciuti uno per uno”, ha aggiunto la Bruni.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.