Dalla rassegna stampa Cinema

MAGIC MIKE DI STEVEN SODERBERGH

LUNEDÌ-MARTEDÌ: BUONI INCASSI FERIALI PER MAGIC MIKE IN ITALIA

MAGIC MIKE DI STEVEN SODERBERGH
Marco Giusti per Dagospia

Altro che Matteo Renzi! Quando scende in campo Magic Mike alias Channing Tatum non c’è ragazza o ragazzina che stia ferma sulla sedia in sala. “Il solo problema che ho con Magic Mike”, si legge tra i tweets più retweetati del momento, “è che non sono sua moglie!”.

Anche se non sai nulla a proposito di Channing Tatum, anche se non hai visto i suoi film precedenti, “Step Up” e “21 Jump Street”, capisci dopo neanche cinque minuti perché abbia fatto impazzire le americane quest’estate. E’ l’unico attore che si possa permettere di mostrare prima il sedere e poi la faccia.

Nella stessa situazione, una pisciatina dopo una notte di sesso, straccia il povero Michael Fassbender di “Shame”, ridotto a erotomane anoressico per intellettuali. Non parliamo poi di quando si scatena come spogliarellista nel localino di Tampa (Florida), l’Xsquisite tenuto dal grande Matthew MacGonaughay, assieme a un gruppo di maschi nerboruti e alla matricola Alex Pettyfer, da lui ribattezzato The Kid, con tanto di sorella intelligente con scucchia & spocchia, Cody Horn, figlia nella realtà del presidente della Warner. Visto assieme a un pubblico di quasi sole femmine scatenate, è il modo migliore però, ti rendi conto di quanto funzioni il richiamo di “Magic Mike” sul pubblico femminile.

E comunque, almeno in Italia, i soli critici che lo hanno davvero capito, Giulia D’Agnolo e Maria Rosa Mancuso, sono donne. Costruito da Steven Soderbergh e dal suo sceneggiatore Reid Carolin, un trentenne snob e magrolino che vediamo brevemente nel ruolo del fidanzato antipatico di Cody Horn, sia come un musical classico (tutti i numeri sono magistrali) sia come una storiella alla “Showgirls’ coi maschi al posto delle femmine, il film si serve dei due generi per raccontare anche altro.

Nei numeri musicali, infatti, Soderbergh inserisce forti temi americani, la guerra, il terrorismo, e nella parte comedy romantica i conflitti fra le classi in un paese profondamente in crisi. Si parla di sussidi negati, di prestiti che le banche non concedono, di impossibilita’ di contatti tra la classe borghese e quella operaia, visto che Mike e’ un muratore che la sera sollazza le ragazze dei ceti alti.

Ne viene fuori un film che, senza perdere mai il suo lato giocoso e senza perdere un occhio d’amore per i corpi maschili che inquadra, punta su argomenti seri e profondi legati al proprio paese. “Magic Mike” non e’ solo un fenomeno del momento, e’ il miglior film in circolazione e i suoi attori, Channing Tatum compreso, non sono solo dei manichini.

2- MAGIC MIKE VOLA DI MERCOLEDÌ, BATMAN SUPERA THE AVENGERS PER PRESENZE
Leotruman per http://blog.screenweek.it/

Magic Mike, il film diretto da Steven Soderbergh con protagonista Channing Tatum, mette il turbo grazie alla giornata del mercoledì (che attira sempre molti spettatori per il prezzo ridotto dei biglietti). L’incasso è salito ulteriormente rispetto al già positivo martedì, e ha raccolto altri 272mila euro per un totale di ben 2 milioni di euro in sei giorni (giusto qualche euro in meno).

Prometheus, il kolossal fantascientifico diretto da Ridley Scott, recupera qualcosa in seconda posizione con altri 110mila euro incassati (totale 4.21 milioni di euro), mentre Ribelle – The Brave rimane stabile al terzo posto con 67mila euro (totale 6.22 milioni). Al quarto posto invece troviamo Magical Myster Tour, l’evento dedicato ai Beatles e distribuito da Nexo Digital: 60mila euro raccolti e circa 6400 spettatori paganti per la riedizione della pellicola del 1967 girata dai Fab Four.

Ieri è stata una giornata importante per una pellicola ormai in classifica da alcune settimane. Si tratta di Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, il kolossal di Christopher Nolan e terzo capitolo della saga dell’Uomo Pipistrello. Grazie ai 42mila euro raccolti ieri la pellicola ha raggiunto quota 14.24 milioni di euro. La vera notizia è però un’altra: con 2.138 milioni di biglietti staccati il kolossal ha superato i 2.133 milioni di The Avengers (18 milioni di euro, grazie al sovrapprezzo 3D).

Si tratta quindi di un’annata incredibile per i cinecomic nel nostro paese. Prima del 2012 solamente la saga di Spider-man aveva superato la soglia dei 10 milioni, mentre quest’anno sono ben tre le pellicole ad essere riuscite nell’impresa: Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno, The Avengers e The Amazing Spider-man (11.8 milioni).

Tornando alla classifica, nella giornata di oggi Madagascar 3: Ricercati in Europa supererà l’incasso del primo episodio visto che è a quota 21.64 milioni (44mila ieri) contro i 21.2 milioni di Madagascar. In termini di presenze lo scarto sale però a ben 700mila bigletti a causa di 3D ed inflazione.

LUNEDÌ-MARTEDÌ: BUONI INCASSI FERIALI PER MAGIC MIKE IN ITALIA
Leotruman per http://blog.screenweek.it/

Dopo aver vinto il weekend, Magic Mike, il film diretto da Steven Soderbergh con protagonista Channing Tatum sta continuando a raccogliere buoni incassi anche nelle giornate di lunedì e martedì.

162mila euro lunedì, diventati ieri ben 209mila, per un totale di 1.72 milioni in cinque giorni e ci si aspetta almeno un totale tra i 4 e i 5 milioni. La Lucky Red era almeno dal 2008-2009 (Hackiko, The Millionaire) che non realizzava incassi di questa portata. Il record assoluto per la casa di distribuzione rimane per ora The Others con 6.65 milioni di euro.

Continua ad arrotondare Prometheus, il kolossal fantascientifico diretto da Ridley Scott: 99mila euro lunedì, scesi a 83mila nella giornata di ieri, per un totale di 4.1 milioni di euro. Cala anche Candidato a sorpresa, la commedia diretta da Jay Roach interpretata da Zack Galifianakis e da Will Ferrell, scesa dai 55mila euro di lunedì ai 40mila euro di ieri, dove è stata superata anche da Ribelle – The Brave. I totali rispettivi per le due pellicole sono di 588mila euro e 6.14 milioni.

Nonostante la concorrenza reggono Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno e Madagascar 3: Ricercati in Europa, nelle sale ormai da diverse settimane. 78mila euro in 48 ore per il primo, 65mila per il secondo (totali di 14.18 milioni e 21.1 milioni).

Tra le nuove uscite, è sempre Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni, con Margherita Buy e Riccardo Scamarcio, a comportarsi meglio con 50mila euro incassati in due giorni (451mila il totale con poco più di 100 schermi a disposizione), mentre The Words con Bradley Cooper non va oltre i 47mila euro (parliamo sempre delle ultime 48 ore), per un totale inferiore ai 300mila euro in cinque giorni. Lontanissimi I bambini di Cold Rock (38mila euro) e Una Donna x la Vita (26mila euro).

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.