Dalla rassegna stampa

Coppia gay italo-spagnola: "Noi, sposi a Madrid domani chiediamo il riconoscimento a Bologna"

In caso di diniego Ottavio Marzocchi e Joaquin Nogueroles Garcia, dell’associazione Certi Diritti, avvieranno un’iniziativa giudiziaria presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Bologna – Ottavio Marzocchi e Joaquin Nogueroles Garcia, due membri dell’Associazione Radicale Certi Diritti che si sono sposati il 20 agosto in Spagna, presenteranno domani a Bologna la richiesta al sindaco di trascrivere l’atto sul registro dei matrimoni, cosi’ come avviene per i matrimoni contratti all’estero. Ad annunciarlo e’ la stessa Associazione Radicale Certi Diritti spiegando che, in caso di diniego, la coppia intende avviare un’iniziativa giudiziaria presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e presso la Corte di Giustizia Europea.

“Lo scorso 20 agosto si sono sposati in Spagna due membri dell’Associazione Radicale Certi Diritti, Ottavio Marzocchi, bolognese, funzionario a Bruxelles del Parlamento Europeo, membro del Consiglio Generale del Partito Radicale Nonviolento, responsabile delle questioni europee di Certi Diritti e Joaquin Nogueroles Garcia, funzionario della Commissione Europea – sottolinea l’Associazione – Domani, a Bologna, Ottavio Marzocchi e Joaquin Nogueroles Garcia, si recheranno alle ore 12 in piazza Maggiore a Bologna, presso l’Ufficio del Sindaco Virginio Merola, per presentare la richiesta di trascrizione dell’Atto della loro unione sul registro dei matrimoni del Comune, chiedendo quindi una copia dell’atto del matrimonio tradotta e autenticata, cosi’ come previsto dalle legge per le coppie eterosessuali che si sposano all’estero”.

La coppia italo-spagnola intende avviare, con il supporto delle Associazioni che si battono per la promozione e la difesa dei diritti civili, qualora il Comune opponesse il diniego, una iniziativa giudiziaria presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e presso la Corte di Giustizia Europea affinche’ il loro matrimonio venga riconosciuto anche in Italia, oltre che in Belgio dove il matrimonio tra persone dello stesso sesso e’ consentito da diversi anni.

La cerimonia civile svoltasi in Spagna e’ stata celebrata dal fratello di Joaquin Nogueroles Garcia, consigliere comunale spagnolo, con un discorso che verra’ riproposto in una cerimonia simbolica che si svolgera’ questa sera a Bologna alla presenza di amici e parenti della coppia e che verra’ pubblicato nel sito certidiritti.it e consegnato al sindaco domani.

Aderiscono all’iniziativa anche le Associazioni: Arcigay “Il Cassero”, Arcilesbica Bologna, Agedo Bologna, Famiglie Arcobaleno Bologna, l’Associazione 3D – Democratici per pari Diritti e Dignita’, Radicali Bologna e l’Associazione Radicale Giorgiana Masi.


Condividi

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.