Dalla rassegna stampa Libri

NELLA CASA DEL PIANISTA di Jan Brokken

Dall’1 giugno in tutte le librerie La casa del pianista, di Jan Brokken: un romanzo biografia sulla vita del grande pianista sovietico Youri Egorov, diventato un’icona del movimento omosessuale. La storia di un artista, di una vita, di un’amicizia, di un’intera epoca, sulle note di un …

“Dolcezza angelica. A volte fuoco. Spessissimo pura malinconia. Così suonò Schubert quella sera, e così non l’ha mai più suonato nessuno. Fu una serata in cui due poeti si fusero fino a diventare uno solo”
La sera del 30 gennaio 1980 Jan Brokken rimane folgorato da un concerto: tutti gli studi di Chopin interpretati da Youri Egorov, astro nascente del pianoforte. Dalle prime battute riconosce in lui il talento che ogni giorno sente esercitarsi nella casa vicina. Diventato amico intimo, testimone diretto della sua avventura artistica ed esistenziale, bruciata in soli trentatré anni, Brokken racconta il grande pianista, emblema del genio sregolato, dell’esule dall’Unione Sovietica che trova la fama nel libero Occidente ma mai le radici, del diverso in lotta con un perenne senso di solitudine. Omosessuale perseguitato dal KGB e assetato di libertà, poi profugo in un campo italiano, Youri si immerge ventiduenne nella vivace bohème di Amsterdam, su cui incombe ancora sconosciuta l’ombra letale dell’aids. Il successo non si fa attendere, dalle frenetiche tournée mondiali fino alla consacrazione accanto ai più acclamati cantanti e direttori d’orchestra. Ma sotto il brillante talento cova la fragilità dell’uomo, la nostalgia della patria e degli affetti per sempre perduti. Youri si aggrappa alla stretta cerchia di amici che orbita intorno alla sua casa di Amsterdam, una calorosa “famiglia” di creativi e musicofili che lo sentiranno suonare fino alle ultime, tragiche note. Primi fra tutti l’architetto Jan Brouwer e la “principessa” Tatjana, lui tenero compagno di vita e lei speciale compagna dell’anima, su cui Youri riversa tutto il suo amore disperato per la Madre Russia. Con delicatezza e toccante umanità, Brokken racconta la storia di un artista, di una vita, di un’amicizia, di un’intera epoca, sulle note di un appassionato inno alla musica.

Youri Egorov nasce a Kazan nel 1954 e all’età di sei anni è già un bambino prodigio del pianoforte. Studia al Conservatorio di Mosca e inizia giovanissimo a vincere premi e a suonare con le più prestigiose orchestre nei grandi centri musicali internazionali. Nel 1974 vince la medaglia di bronzo al Concorso Tchaikovsky di Mosca e nel 1975 il 3° premio al Concorso di Musica Internazionale Regina Elisabetta del Belgio. La vincita in denaro del concorso Van Cliburn del 1977 gli permette di lanciare la sua carriera negli Stati Uniti dove raggiunge la vetta della celebrità con un concerto alla Carnagie Hall nel 1978 con un insolito programma costituito da quattro fantasie di Bach, Mozart, Chopin e Schumann: i critici sono in estasi e dicono di non aver mai sentito nulla di simile. I suoi numerosi dischi dimostrano la sua predilezione per i compositori romantici, soprattutto Schumann. Nel 1979 due incisioni di Egorov appaiono nella classifica di Billboard degli LP di musica classica più venduti. Dopo la sua tragica morte nel 1988 per HIV, i suoi amici più intimi inaugurano ad Amsterdam la fondazione ‘Stichting Youri Egorov’ i cui obiettivi sono di mantenere viva la sua memoria e promuovere con borse di studio e concerti le cause dei giovani musicisti provenienti dall’Europa dell’Est.

Noto giornalista, Jan Brokken debutta come scrittore nel 1984 con il romanzo autobiografico De provincie (La provincia), da cui è stato tratto un film di successo. Ha pubblicato libri di viaggi su Africa, Indonesia e Curaçao, ed è autore di numerosi romanzi che, già tradotti in diverse lingue, sono stati paragonati dalla stampa internazionale alla prosa di Graham Greene e Bruce Chatwin.

Jan Brokken sarà in Italia dal 31 maggio al 4 giugno per la promozione del libro. I suoi appuntamenti:
Cremona – Sabato 4 giugno, h.11.30 – Spettacolo/Concerto insieme al pianista Marcel Worms al Festival di Cremona Le Corde dell’Anima. Presenta Luca Scarlini.
Asti – Giovedì 2 giugno, h.17.45 – Festival di Asti, presentazione con Gianluca Favetto
Milano – Mercoledì 1 giugno, h.18:00 – GAM Galleria di Arte Moderna, presentazione con il critico musicale Angelo Foletto

Jan Brokken NELLA CASA DEL PIANISTA

Traduzione dal nederlandese di Claudia Di Palermo
432 pagine, € 18
Disponibile in EBOOK
http://www.iperborea.com/

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.