Dalla rassegna stampa Teatro

Bestia da stile come omaggio a Pasolini

… L’iniziativa è realizzata in memoria di Pier Paolo Pasolini a 35 anni dalla sua scomparsa. Jan sceglie di diventare poeta del suo paese, ne sonda tutte le convenzioni e gli usi, passa attraverso la Resistenza e la guerra, vede morire il suo amico e amante Karel,…

L’Associazione Politropia-Arcigay di Rovigo, insieme con Vuoto Cronico, questa sera alle 20.45 in Pescheria Nuova, presenta una lettura teatrale di “Bestia da stile”, opera autobiografica di Pier Paolo Pasolini. L’iniziativa è realizzata in memoria di Pier Paolo Pasolini a 35 anni dalla sua scomparsa. Jan sceglie di diventare poeta del suo paese, ne sonda tutte le convenzioni e gli usi, passa attraverso la Resistenza e la guerra, vede morire il suo amico e amante Karel, aderisce al movimento comunista pur rivedendo e aggiornando sempre il suo pensiero alla luce di un’ideologia che accetta e rigetta in un ciclo continuo.
La lettura scenica verrà accompagnata da musiche di autori boemi, non solo come scelta coreografica, ma anche come richiamo evidente ai valori estetici e popolari cui Pasolini fa riferimento: la musica di Janacek sottolineerà l’attaccamento ai valori tradizionali del giovane Pasolini-Jan, quella di Schulhoff lo straniamento e l’annientamento del tempo di guerra. Seguirà la proiezione del film “La Ricotta” con Orson Welles. Da un lato, un dottissimo saggio di iconografia del dolore da Rosso Fiorentino al Pontormo, dall’altro un vertice della denuncia sociale dell’Italia degli anni Sessanta – con un’introspezione unica nel mondo proletario di quegli anni, un film che acquista significato soprattutto nei nostri tempi di Restaurazione.
Si sono scelti questi due lavori di Pasolini per sottolineare come la denuncia sociale non si può mai ipocritamente disgiungere da una ricerca attenta e da una affermazione delle differenze. Pasolini, mettendo se stesso in scena, ha dato coraggio e consapevolezza a un gran numero di “diversi” non solo omosessuali, ed è stato ammazzato per una scelta di carnefici ancora ignoti, spalleggiati da una società bigotta fino all’assassinio.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.