Dalla rassegna stampa Personaggi

PPP e il mistero di «Petrolio»

Veltroni: Bondi faccia chiarezza

Pasolini, il giallo continua. Doveva essere la grande attrazione della ventunesima Mostra del libro antico di Milano, poi si è scoperto che il misterioso dattiloscritto di Pier Paolo Pasolini non c’è: e così, dopo che il senatore Pdl Marcello Dell’Utri, che aveva annunciato di aver rinvenuto «il capitolo scomparso» di Petrolio, ha fatto clamorosamente marcia indietro, ora – chiedendo che il governo faccia chiarezza – interviene Walter Veltroni, il quale ha presentato un’interpellanza urgente al ministro Bondi. «Si apprende che questo testo non verrebbe esposto e sarebbe in mani misteriose», scrive Veltroni: ebbene, «tale appunto – probabilmente costituito da più fogli sui quali sarebbero descritte alcune vicende dell’Eni e altre relative alla morte di Enrico Mattei – potrebbe rappresentare una nuova importantissima chiave di lettura di alcuni episodi misteriosi della storia recente del nostro Paese non esclusa la stessa morte di Pasolini ».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.