Dalla rassegna stampa Cinema

Pieraccioni: «Non amo i cinepanettoni»

…nel film di Pieraccioni sembra esserci più profondità. «Parlo del mondo di oggi, della famiglia allargata, dell’amicizia, delle coppie di fatto, anche omosessuali….

Roma. Cinepanettone? No, semplicemente il film di Natale di Pieraccioni. Il regista toscano esce venerdì nelle sale con “Io e Marilyn”, scritta come sempre insieme a Giovanni Veronesi, e rifiuta il paragone con “Natale a Beverly Hills” che uscirà contemporaneamente al suo. In effetti “Io e Marilyn” contiene alcuni elementi classici dei film natalizi con Christian De Sica, ma anche molti aspetti diversi: ci sono comici che recitano in ruoli da comprimari, battute leggere e anche qualche parolaccia ma, a differenza dei cinepanettoni, nel film di Pieraccioni sembra esserci più profondità. «Parlo del mondo di oggi, della famiglia allargata, dell’amicizia, delle coppie di fatto, anche omosessuali. E poi faccio un’affermazione importantissima: la donna più importante della mia vita è mia figlia. È fantastico che due film italiani si dividano il pubblico» aggiunge Pieraccioni «ma il mio non è un cinepanettone, io faccio i film che so fare, per far divertire. Il fatto che esca a Natale è un’abitudine perché tutti i miei film escono in questo periodo».

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.