Dalla rassegna stampa Cinema

Ozpetek: ritorno a raccontare il tema della famiglia

…«Con questo film dopo anni getto uno sguardo, spero più maturo ma anche più divertente, sul grande tema della famiglia», sottolinea il regista. «Un tema che nonostante le trasformazioni sociali rimane più misterioso e stimolante che mai»…

Ciak a Lecce

ROMA
Ciak a Lecce per le “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek, il nuovo film scritto dal regista con Ivan Cotroneo e prodotto dalla Fandango di Domenico Procacci in collaborazione con Rai Cinema e con l’apporto della Apulia Film Commission.
Dopo il drammatico “Un giorno perfetto” dal romanzo di Melania Mazzucco, Ozpetek torna alla commedia corale. Tutto ruota attorno ai Cantone, una famiglia numerosa e stravagante, un vero e proprio catalogo di «mine vaganti».
Nella casa c’è molta attesa per il ritorno di Tommaso (Riccardo Scamarcio). La mamma Stefania (Lunetta Savino), il padre Vincenzo (Ennio Fantastichini), la zia Luciana (Elena Sofia Ricci), la nonna (Ilaria Occhini), la sorella Elena (Bianca Nappi) e l’amica d’infanzia Alba (Nicole Grimaudo), vorrebbero tutti che Tommaso affiancasse il fratello Antonio (Alessandro Preziosi) nella nuova gestione del pastificio di famiglia. Non mancano però colpi di scena ed anche per questo il soggiorno di Tommaso si protrarrà più a lungo del previsto.
«Con questo film dopo anni getto uno sguardo, spero più maturo ma anche più divertente, sul grande tema della famiglia», sottolinea il regista. «Un tema che nonostante le trasformazioni sociali rimane più misterioso e stimolante che mai». Nel ricco cast Daniele Pecci, Carolina Crescentini e Massimiliano Gallo.

Effettua il login o registrati

Per poter completare l'azione devi essere un utente registrato.